Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.366.602
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 29 settembre 2020 alle 18:03

Da Per Oggiono una mozione sulle condizioni dei due cimiteri

Fra le criticità sollevate con maggior enfasi dal consigliere di minoranza Debora Acerbi - durante il consiglio comunale dello scorso lunedì 28 settembre - vi è la manutenzione del verde pubblico, giudicata insufficiente in diverse zone del comune.

Il consigliere Lamberto Lietti

L'occasione per evidenziare questa problematica è giunta nel momento in cui la maggioranza ha presentato il Documento Unico di Programmazione valido per il prossimo triennio. Il consigliere del gruppo di minoranza "Per Oggiono" ha definito la situazione del verde «critica» in conseguenza della scarsa manutenzione. Suggerendo inoltre all'amministrazione di rivalutare il contratto con la società incaricata d'effettuarne il taglio e la pulizia. Tuttavia, il gruppo di minoranza non si è limitato a evidenziare il problema durante la scorsa seduta consiliare. Sempre nella giornata di ieri, i due consiglieri - Debora Acerbi e Lamberto Lietti - hanno presentato una formale interpellanza che sarà discussa durante la prossima seduta consiliare.

Nel documento - con cui si interroga l'amministrazione comunale - ad essere evidenziata è stata la particolare situazione di «degrado» dei cimiteri di Oggiono e Imberido. Condizione che - secondo quanto si legge nell'interpellanza - è stata segnalata anche da alcuni cittadini oggionesi. Il gruppo di minoranza ha quindi «raccolto il monito della popolazione di provvedere al più presto a effettuare e mantenere costante la pulizia e la cura» dei due luoghi.
Con l'interpellanza Lietti e Acerbi chiedono di ricevere delle motivazioni sul perché i due cimiteri «siano stati abbandonati». Inoltre, vorrebbero sapere se l'amministrazione «stia monitorando la società che ha in appalto la manutenzione ordinaria [del verde] dell'intero paese e se pensa di far rispettare il contratto vigente». Ed è proprio la difficile situazione, fra comune e società incaricata, ad essere emersa anche durante il consiglio comunale di lunedì quando, anche Chiara Narciso - sindaco di Oggiono - si è dichiarata «non soddisfatta» di come venga effettuata la manutenzione del verde.

Anticipando però, di fronte alle sollecitazioni giunte dai banchi della minoranza, che la rescissione del contratto - stipulato dalle precedenti amministrazioni e in vigore da diversi anni - sarebbe una procedura di difficile attuazione a causa di una serie di garanzie reciproche in esso contenute. Le risposte alle domande del gruppo di minoranza "Per Oggiono" arriveranno entro trenta giorni, durante il prossimo consiglio comunale.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco