Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.002.605
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 08 ottobre 2020 alle 12:17

Missaglia: fondi congelati per Retesalute, per il parco a Lomaniga si attende il 2021

Atteso da mamme e bambini della frazione di Lomaniga, il progetto per un nuovo parco giochi non lontano dalla scuola dell'infanzia don Giovanni Ferri ha subito un ulteriore ritardo, questa volta a causa di questioni tecniche, o meglio, di esigenze di bilancio.
I fondi accantonati in via prudenziale per ripianare le perdite dell'azienda speciale Retesalute (di cui anche il Comune di Missaglia fa parte) hanno bloccato di fatto l'utilizzo delle risorse già stanziate per poter realizzare l'opera pubblica, che presumibilmente non vedrà la luce prima dell'estate 2021.

Via Leonardo da Vinci a Lomaniga, zona in cui dovrebbe sorgere il nuovo parco giochi

Se la progettazione è stata conclusa nel mese di luglio, manca però la firma dell'accordo con la Curia e la Parrocchia, che tuttavia è stato già definito nelle sue parti. La nuova area giochi infatti - per la quale è stata ipotizzata una spesa di circa 100mila euro - sorgerà in un terreno parrocchiale accanto all'asilo; è prevista a questo proposito la realizzazione di un nuovo percorso pedonale che si snoderà dal parcheggio di Via San Fermo (di fronte al bar Clodia) alla chiesa, necessario anche a raggiungere il parco giochi che dovrebbe sorgere nella parte di terreno alle spalle dell'ex scuola elementare.
Previsto originariamente nel 2020, poi anticipato al 2019 anche per andare incontro alle esigenze dei più piccoli che vivono in una frazione oggettivamente priva di spazi a loro dedicati - il parco giochi sarà pronto non prima dell'estate del prossimo anno.
Attualmente infatti il Comune non può utilizzare le risorse già iscritte in bilancio per finanziare l'opera pubblica, sino a quando non sarà sistemata la partita che riguarda Retesalute. ''Da parte nostra non è cambiata la volontà di realizzare il parco giochi: ci teniamo moltissimo e sappiamo quanto sia atteso. Abbiamo dovuto fermarci per questioni tecniche, spostando i lavori al 2021'' ha precisato l'assessore Paolo Redaelli. Una volta impegnate le risorse, si dovrà attendere l'esito della gara che andrà affidata alla stazione unica appaltante della Provincia di Lecco.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco