Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.769.485
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 12 ottobre 2020 alle 22:01

Monticello: donna truffata da finti tecnici del Comune. Il sindaco invita alla prudenza

Immagine di repertorio
''Non aprite a presunti tecnici delle utenze acqua, luce e gas che dicono di essere inviati dal Comune''. E' questo in sintesi, il contenuto del messaggio diffuso questa sera dal sindaco di Monticello Alessandra Hofmann attraverso i canali social istituzionali dell'Amministrazione. Un monito rivolto all'intera popolazione, ma in particolare a quella più anziana e fragile, che spesso si rende suo malgrado obiettivo di truffatori senza scrupoli.
L'ultimo episodio in ordine di tempo si è verificato proprio questa mattina in località Torrevilla - non lontano dal confine con Barzanò - dove due persone all'apparenza seria e affidabile si sono presentate alla porta di una residente che in quel momento si trovava sola in casa.
Con tono rassicurante e modi gentili i due - peraltro ben vestiti e insospettabili - sono riusciti a conquistare la fiducia dell'anziana monticellese e ad entrare nell'abitazione.
Per rendere più convincente possibile la propria ''missione'', i balordi si sarebbero spacciati per tecnici della rete idrica impegnati in alcuni controlli per verificare la qualità dell'acqua che scorreva dal rubinetto. Una volta catturata l'attenzione della residente però, i due sono riusciti a distrarla, rubandole denaro e preziosi che teneva al sicuro in casa, per poi dileguarsi una volta ottenuto un cospicuo bottino.
Non si tratta del primo caso che si verifica di recente in paese. Una decina di giorni fa ignoti avevano tentato un colpo analogo, fortunatamente non andato a buon fine. E allargando il campo al resto del territorio e agli ultimi mesi, sono stati numerosissimi gli episodi verificatisi nel lecchese.
A questo proposito l'invito costantemente diffuso da istituzioni e forze dell'ordine ai cittadini è quello di prestare la massima attenzione, non aprendo agli sconosciuti per nessun motivo, affinchè queste truffe non si possano più ripetere. In caso vetture o presenze sospette è possibile contattare il numero unico di emergenza 112.
''I tecnici che eseguono controlli si presentano solo dopo aver concordato data e orario dell'appuntamento con voi. Sono inoltre muniti di tesserino identificativo e la loro identità può essere verificata contattando i gestori. Vi invitiamo a diffondere il messaggio anche ai vicini di casa più fragili, come anziani o persone sole'' le parole diffuse in serata, dal sindaco Alessandra Hofmann, nella speranza di riuscire ad evitare il verificarsi di questi gravi episodi, che vanno a colpire la popolazione più anziana e fragile, che al contrario dovrebbe essere sempre difesa e tutelata.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco