Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 242.943.924
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 15 ottobre 2020 alle 12:11

Barzanò: oltre 400 iscritti per il CAI che ha eletto il direttivo. Toro il nuovo presidente

Il CAI di Barzanò ha un nuovo presidente. E' Stefano Toro, iscritto all'associazione da poco meno di una decina d'anni, che martedì sera ha ottenuto il maggior numero di voti dal consiglio direttivo, che lo ha scelto come successore di Corrado Cazzaniga. Quest'ultimo infatti, ha lasciato la guida del CAI barzanese come da statuto, avendo ricoperto il ruolo di presidente per due mandati consecutivi.

Il consiglio direttivo della sezione CAI di Barzanò

Nella relazione illustrata durante l'assemblea dei soci, nelle scorse settimane, Cazzaniga ha tracciato un bilancio di questi sei anni alla testa dell'associazione, che ha saputo rinnovarsi molto nell'ultimo decennio, anche grazie ad una squadra di soci molto unita e motivata.

Dai lavori per rendere più accogliente e funzionale la sede di Via Gramsci a Villanova, di proprietà comunale, all'allestimento di una palestra di arrampicata nell'ex casa del Fascio di Via Sirtori gestita insieme ai ''colleghi'' del gruppo di Veduggio, per avvicinare i giovani a questa disciplina, mettendo a disposizione una struttura quasi unica nel suo genere in Brianza. E poi ancora il corso di alpinismo giovanile intersezionale con La Valletta, Merate e Montevecchia, la collaborazione con la scuola media, il gruppo juniores e quello dei ''4 passi in montagna'' del mercoledì.

Il presidente uscente Corrado Cazzaniga

Insomma, una sezione variegata e trasversale, anche dal punto di vista anagrafico, che si è dovuta fermare soltanto davanti all'emergenza Covid, riducendo purtroppo al minimo le attività proposte, con tre uscite effettuate dal mese di luglio ad oggi ed il futuro ancora tutto da scrivere, tenendo conto della pandemia purtroppo in atto.

Stefano Toro e Corrado Cazzaniga

L'entusiasmo però, è rimasto lo stesso, così come la voglia di ricominciare, che è davvero tanta. Lo dimostrano le venti candidature presentate per far parte del consiglio direttivo recentemente eletto. ''E' un ottimo segno, che mi rende orgoglioso'' ha detto in proposito il presidente uscente Cazzaniga. ''Il gruppo è la nostra forza e se manterremo questa energia la nostra sezione sarà sicuramente ancora per molti anni protagonista nel mondo associativo dei nostri paesi''.

Il presidente onorario Sergio Longoni

Il neo presidente Toro sarà affiancato proprio da Cazzaniga, scelto nel ruolo di vice. A completare il consiglio (con ben sei new entry sugli undici componenti) sono Alessandro Colombo e Dario Corbetta (segretari), Giuseppe Carboni nel ruolo di tesoriere e poi Stefano Cazzaniga, Anselmo Crippa, Egle De Capitani, Gianluca Maggioni, Michele Perego, Raffaele Perego e Marzia Viganò.

Sergio Longoni invece, rimane ben saldo nel ruolo di presidente onorario del sodalizio che lui stesso aveva contribuito a fondare ormai trentacinque anni fa.

''Ho dato la mia disponibilità che è stata accolta subito'' ci ha detto Stefano Toro, molto noto sul territorio, avendo guidato sino allo scorso anno la stazione dei carabinieri di Cremella. Originario di Palermo, il neo presidente del CAI barzanese è approdato nel lecchese nel 1982, innamorandosi del territorio e delle sue montagne.

E con il pensionamento ha avuto l'opportunità di dedicarsi con impegno alla sua passione e quindi anche al CAI, che per tre anni avrà il compito di guidare. Un compito stimolante, a giudicare dai numeri che caratterizzano la sezione di Barzanò, una delle più attive del territorio con ben 433 soci iscritti.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco