Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 248.072.960
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 23 ottobre 2020 alle 19:02

Casatenovo: furti negli armadietti del Bennet. A giudizio una dipendente

Avrebbe perpetrato una serie di furti ai danni dei suoi colleghi presso il supermercato Bennet: A.M.C. (queste le sue iniziali), che nel 2018 lavorava nel punto vendita di Casatenovo come addetta alle pulizie, è oggi chiamata dalla Procura della Repubblica di Lecco a rispondere del reato di furto.
Stamani in tribunale sono comparse - al cospetto del giudice Maria Chiara Arrighi - quattro delle dipendenti che si sarebbero viste sottrarre somme di denaro durante i turni di lavoro. Ciascuna di loro ha raccontato di come, tra novembre e dicembre 2018, avrebbero riposto gli effetti personali all'interno degli armadietti o dei locali riservati al personale per poi accorgersi che qualcosa mancava.
"Non ho più trovato il portafogli all'interno della borsa e l'armadietto era scassinato"; "quando ho aperto il borsellino ho visto che mancavano 10 euro: non tenevo troppi soldi con me perché questo non era il primo episodio, era un continuo"; "una volta uscita dal lavoro non trovavo più il portafogli: conteneva due carte di credito e 40 euro" hanno affermato una dietro l'altra le testimoni convocate.
Infine una collega ha raccontato di essersi vista recapitare sul cellulare un messaggio dall'odierna imputata. ''Scriveva di aver trovato per terra il mio portafogli aperto con dentro 70 euro e che le era sembrato giusto portarsi tutto a casa. Ha aggiunto che mi avrebbe restituito tutto il giorno dopo, ma quando sono andata a casa sua per farmi riconsegnare i soldi ho riavuto solo il portafogli".
Dei diversi furti contestati alla donna, soltanto di uno pare che vi fosse una prova certa, grazie alle registrazioni del sistema di videosorveglianza del supermercato, come ha riferito uno dei militari della stazione dei carabinieri di Casatenovo che all'epoca aveva preso visione delle immagini.
Il giudice Arrighi ha fissato al 18 dicembre la prossima udienza per la discussione di pubblica accusa e difesa, rappresentata dall'avvocato Barbara Valli.
F.F.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco