Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.946.932
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 26 ottobre 2020 alle 08:14

Missaglia: a Lomaniga messa per donatori e volontari Aido, coinvolti nella raccolta olive

Nella giornata missionaria mondiale si è celebrata la messa per gli associati e i donatori defunti dell'associazione Aido del gruppo comunale di Casatenovo-Missaglia-Monticello presso la chiesa dei SS. Fermo e Rustico di Lomaniga, a Missaglia.

I volontari Aido all'esterno della chiesa di Lomaniga

Il missionario è la figura che si festeggia questa domenica nella comunità missagliese e non è un caso, come ha sottolineato lo stesso parroco don Bruno Perego durante la funzione, che venga ricordato proprio in un momento speciale in cui si celebrano anche i volontari e i donatori dell'associazione. L'Aido con il suo messaggio e la sua attività divulgativa mette in pratica tutti i giorni un valore che è anche intrinsecamente cristiano, e cioè la condivisione di parte del proprio copro e anche della propria anima per il fratello o la sorella in difficoltà, un gesto che appartiene in tutto e per tutto anche al missionario.

La raccolta delle olive a Cascina Selvatico

La condivisione di sé, ha commentato don Bruno durante l'omelia, è sicuramente un segno che testimonia la presenza di Gesù tra noi, ma è anche il segno che ci fa capire che esiste un amore ancora più completo che va oltre quel gesto circoscritto e che ci deve spingere ad indagare questo sentimento ancora più nel profondo. Insieme al gruppo Aido, con la sua presidente, Enrica Motterlini, in chiesa erano presenti anche gli Alpini di Missaglia, e insieme i due gruppi hanno rappresentato simbolicamente la vita comunitaria e la realtà associazionistica del paese. Durante la funzione sono stati ricordati tutti i donatori defunti ed è stato rinnovato l'impegno dell'associazione a diffondere la propria attività e promuovere nuove iscrizioni.

Il parroco don Bruno

I fedeli presenti hanno infatti avuto la possibilità di iscriversi all'Aido e di venire a conoscenza di tutte le attività e le iniziative in programma per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della donazione. Uno degli ultimi eventi a cui ha partecipato l'associazione è stato poi quello svoltosi nella giornata di sabato 24 presso la Cascina Selvatico in valle Santa Croce a Missaglia, dove nel corso della mattinata è stata organizzata la Raccolta delle Olive.

Quest'ultima è stata effettuata completamente a mani nude da parte dei volontari e dei donatori Aido, delle famiglie, delle maestre e dei bambini dell'asilo di Lomaniga e tutti coloro che hanno voluto contribuire alla raccolta con il proprio impegno. Al termine della giornata le olive raccolte ammontavano a 416,50 kg per un totale di 42 litri di olio prodotti.

Alle prime luci dell'alba di domenica, infatti, il raccolto di sabato è stato portato al frantoio di Biosio a Bellano per la frangitura, insieme alle olive che i cittadini hanno raccolto dai propri ulivi e che hanno deciso di consegnare alla Cascina Selvatico per ottenerne in cambio il corrispettivo in olio.

L'Aido continua quindi a partecipare e sostenere le iniziative locali come quella dell'"Olio di Missaglia" per far conoscere la coltura dell'ulivo e promossa dalla Cascina Selvatico, la quale peraltro ha voluto ringraziare tutti i partecipanti alla raccolta di sabato per il loro prezioso contributo.
M.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco