Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.774.729
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 30 ottobre 2020 alle 19:17

Monticello: borse di studio al merito, senza valutare il reddito. La minoranza è contraria

Divergenza di vedute fra maggioranza e opposizione in tema borse di studio. Ieri sera in consiglio comunale l'assessore all'istruzione Maria Teresa Colombo ha presentato le modifiche al regolamento per l'assegnazione dei premi al merito scolastico.
L'obiettivo - come ha spiegato l'esponente della giunta - resta appunto quello di valorizzare l'impegno profuso dai ragazzi e soprattutto gli eccellenti risultati raggiunti al termine delle scuole medie, delle superiori e al conseguimento della laurea universitaria.
A questo proposito l'amministrazione monticellese ha proposto l'aggiunta di fasce per differenziare il premio economico sulla base della votazione conseguita; in sostanza, maggiore è quest'ultima, più cospicuo sarà il valore dell'assegno ricevuto dal Comune.

Il consiglio comunale in modalità ''virtuale''. In basso a destra l'assessore Colombo e il consigliere Best

Per le medie saranno premiati i ragazzi che conseguiranno 9/10 o 10/10, mentre per le superiori che otterrà un voto compreso fra i 90/100 e i 100/100; infine per quanto riguarda i laureati, essi dovranno ottenere una votazione non inferiore ai 100/110.
L'assessore Colombo ha inoltre annunciato la scelta di eliminare dal regolamento la clausola che prevedeva il mancato riconoscimento della borsa di studio comunale a chi aveva già ottenuto premi analoghi da enti o fondazioni privati. Annullata anche la condizione secondo la quale sarebbe stato preso in considerazione il reddito Isee a parità di votazioni fra candidati al riconoscimento della borsa di studio. In sostanza, tutti i ragazzi in possesso dei requisiti previsti, saranno premiati.
Al termine della presentazione a cura dell'amministratrice, a prendere la parola è stato John Best, consigliere di Vivere Monticello che ha proposto un emendamento per inserire, fra i requisiti per ottenere il premio economico, anche la condizione reddituale della famiglia. A questo proposito il gruppo di minoranza ha proposto di introdurre un premio aggiuntivo per coloro che conseguono ottimi risultati ma che hanno una situazione economica - attestata tramite ISEE - con reddito complessivo inferiore a 23mila euro, per riconoscere l'eccezionalità di prestazioni eccellenti in contesti economici, familiari e sociali particolari. Inoltre Vivere Monticello ha proposto di dedicare una parte aggiuntiva del regolamento a chi si diploma con 85 a 89/100 e chi si laurea con 95 a 99/110 con un reddito ISEE sempre inferiore a 23mila euro.
''Vorremmo riconoscere gli sforzi di chi ottiene buoni risultati in circostanze difficili, senza sminuire gli sforzi di chi raggiunge risultati eccellenti'' ha spiegato il consigliere Best che, pur riconoscendo il bisogno di premiare il merito, ha evidenziato come il nuovo regolamento si discosti eccessivamente dai fattori socioeconomici che possono infuire sulla prestazione accademica dello studente.
L'emendamento però è stato bocciato dalla maggioranza; l'assessore Colombo ha puntualizzato come il merito non sia da associare ad una condizione di reddito, bensì sia frutto del sacrificio scolastico. ''Abbiamo già previsto delle misure per supportare le famiglie con disagio economico'' ha detto l'esponente della giunta.
Ma il collega di minoranza, John Best, è rimasto fermo sulle proprie posizioni, preannunciando il voto contrario del gruppo. ''Non siamo d'accordo sul fatto che il merito sia frutto solo di tenacia e impegno. Ad alcuni studenti mancano strumenti culturali per lavorare bene'' ha concluso.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco