Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 277.644.930
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 07 novembre 2020 alle 16:03

Barzago, salma in Villa Ciardi: si attendono notizie sull'identità

Nelle scorse settimane si è reso necessario, su indicazione dell'autorità giudiziaria, provvedere al recupero di una salma all'interno dell'ex Villa Ciardi a Barzago, dopo che il suo ritrovamento era stato segnalato da alcuni ragazzini che erano illegittimamente entrati nella proprietà di quello che fu il celebre albergo e ristorante situato al confine con Garbagnate Monastero.

Il recupero è stato fatto, su richiesta dei carabinieri della Stazione di Cremella, competente per territorio, da una locale impresa funebre, la quale si è resa disponibile a svolgere il servizio con estrema celerità per rispettare le indicazioni delle autorità. Quest'ultima ha infatti disposto il trasporto della salma dal luogo del decesso al deposito di osservazione presso l'obitorio dell'ospedale Mandic di Merate per l'accertamento autoptico. La legge stabilisce inoltre che gli oneri derivanti dal recupero e trasporto di salme di persone decedute in seguito ad incidente nella pubblica via, o in luogo pubblico, o senza identità - come in questo caso - siano a carico del Comune dove è avvenuto il decesso ma vista l'imprevedibilità dell'evento, non è stato possibile per l'ente assumere preventivamente il relativo impegno di spesa.
L'amministrazione ha quindi determinato di prevedere di assumere l'impegno di spesa pari a 488 euro a favore dell'impresa funebre delegata, per consentire il trasporto del corpo in vista dell'autopsia già eseguita dall'anatomopatologo dr.Paolo Tricomi.
Intanto non si hanno ancora notizie ufficiali circa l'identità dell'individuo (di circa 25 anni) rinvenuto cadavere a Villa Ciardi. Anche se le risultanze investigative e l'elenco dei soggetti scomparsi dal territorio negli scorsi mesi, avrebbero fornito elementi utili agli investigatori per poter dare un nome alla salma, si sta ancora attendendo l'esito degli esami del dna e di altri accertamenti nel frattempo affidati ai carabinieri del Ris di Parma.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco