Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 277.191.348
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 08 novembre 2020 alle 09:10

Missaglia, Covid: 40 positivi e 70 persone in quarantena. ''Vanno cedute quote di libertà''

Aumentano i casi Covid anche a Missaglia. Sono saliti a 40 i positivi, mentre sono 70 le persone in sorveglianza attiva per aver avuto contratti stretti con persone colpite dal virus. Anche qui, come in altre realtà limitrofi, nella maggioranza dei casi si tratta di persone che hanno meno di 40 anni, mentre è diffusa la presenza di interi nuclei familiari contagiati.
''Il virus sta circolando molto tra i giovani e la trasmissione tra ragazzi e anziani sembra più frequente. Se vogliamo contenere il virus dobbiamo cedere quote di libertà, non c'è alternativa. Bisogna pensare che la nostra condotta individuale, salva noi stessi, ma non solo: salva la collettività, tutela gli altri e in particolare gli anziani'' le parole del primo cittadino.
Di seguito il suo comunicato:

Il sindaco Bruno Crippa
Siamo in ''Zona Rossa'', lo sapete. E siamo in una fase di forte ripresa del contagio dell'epidemia Covid-19.
E' urgente rallentare la diffusione del virus. La diffusione è generalizzata e non è più relegata ad aree circoscritte.
Mi appello, chiedo, ad ognuno di voi di rispettare le regole perché dall'atteggiamento di ognuno dipende la salute di tutti.
Peggiorano i dati anche se non abbiamo ancora decessi di pazienti.
Il virus sta riprendendo forza.
Sono saliti a 40 i Covid a Missaglia, 70 persone sono in sorveglianza in particolare per contato stretto.
Tra Covid e quarantena 67 persone hanno meno di 40 anni. Ci sono interi gruppi di famiglie contagiate.
Il virus sta circolando molto tra i giovani e la trasmissione tra ragazzi e anziani sembra più frequente.
Se vogliamo contenere il virus dobbiamo cedere quote di libertà, non c'è alternativa.
Bisogna pensare che la nostra condotta individuale, salva noi stessi, ma non solo: salva la collettività, tutela gli altri e in particolare gli anziani.
Stare in casa vale ancora e mantenere comportamenti prudenti.
Siamo chiamati ad una prova d'orgoglio. Solo se ognuno di noi assume atteggiamenti responsabili il virus potrà essere ricacciato a livelli perlomeno accettabili in un momento in cui le terapie intensive nei nostri ospedali sono al limite.
E' sbagliato pensare, come si vede in alcuni atteggiamenti anche nel nostro comune, che le regole valgono per l'altro e non per me.
Per le persone impossibilitate ad uscire dal proprio domicilio e che non hanno parenti, collaboratori o amici che possono fare la spesa, è attivato il servizio di prossimità SPESA A DOMICILIO con la disponibilità degli esercenti missagliesi.

Il CENTRO DI COORDINAMENTO COMUNALE (COC) è sempre attivo.

Per bisogni di competenza: sindaco@comune.missaglia.lc.it

Il Sindaco Bruno Crippa


© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco