Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 278.788.383
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 08 novembre 2020 alle 12:04

Castello, 4 novembre: autorità e alpini alla lapide di Brianzola

Commemorazione del 4 novembre in forma ridotta anche nel comune di Castello Brianza. La Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate è stata ricordata con una cerimonia che si è svolta nella mattinata di domenica 8 novembre. Al termine della funzione religiosa il sindaco Aldo Riva, Padre Noè e i rappresentanti delle associazioni alpini e Protezione Civile si sono ritrovati nei pressi del monumento ai caduti in località Brianzola. Dopo l'inno d'Italia suonato durante l'alzabandiera, è stata deposta una corona d'alloro - benedetta da Padre Noè - ai piedi del monumento.

Un paio di immagini della cerimonia di Castello

«Avremmo voluto svolgere questa cerimonia in grande stile con il pubblico e le onorificenze che avremmo voluto consegnare» ha dichiarato il sindaco Aldo Riva che ha poi aggiunto: «anche se in forma sobria vogliamo ricordare e dare continuità alle nostre tradizioni qui davanti al nostro monumento».
La pandemia ha obbligato a una commemorazione in forma ridotta, con pochi rappresentanti delle associazioni brianzollesi presenti e senza cittadini.
«La Giornata dell'Unità Nazionale e la festa delle Forze Armate rappresentano due valori significativi e importanti della nostra Repubblica e della nostra patria» ha spiegato il sindaco che - dopo aver ricordato il percorso storico che portò all'istituzione della festività - ha precisato: «siamo qui perché crediamo in certi valori, in certi simboli come la bandiera, l'inno, la testimonianza di solidarietà e la riconoscenza ai caduti. Valori che possono aiutare gli italiani ad esser uniti e solidali anche in questo momento difficile. Tutti insieme possiamo superare questa situazione».

Prima della conclusione della commemorazione lo spazio è andato ai bambini della classe quinta della scuola primaria di Castello Brianza. Anche se non hanno potuto presenziare fisicamente, hanno voluto comunque essere presenti inviando al sindaco una lettera.
Carlo Panzeri - capogruppo degli alpini - ha dato lettura allo scritto. Gli alunni hanno ricordato l'importanza della festività, raccontando quanto appreso nelle ore di lezione dedicate all'educazione civica.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco