• Sei il visitatore n° 332.441.491
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 14 novembre 2020 alle 13:24

Bulciago: asfalti, numeri Covid e il centro storico da preservare al centro del consiglio

Nel corso del consiglio comunale tenutosi nella serata di ieri sera, il sindaco di Bulciago, Luca Cattaneo, ha aggiornato la cittadinanza, collegata in diretta Facebook, sulla situazione dei contagi in paese, dando notizia dei 36 cittadini risultati positivi al Coronavirus. Di questi soggetti, 4 si trovano in ospedale e sembrerebbero stare bene, mentre 7 sono gli individui in quarantena e sotto sorveglianza speciale. Si tratta di numeri importanti per un piccolo Comune come Bulciago, che già nella prima ondata di Covid non aveva raggiunto cifre così elevate di contagi e a causa dei quali il primo cittadino ha voluto ribadire ancora una volta l'importanza di attenersi alle regole base per evitare ulteriori aggravi della situazione.

Da sinistra il vicesindaco Raffaella Puricelli, il sindaco Luca Cattaneo e il segretario dr.Francesco Motolese

Durante il consiglio è stato invece l'assessore Tonino Filippone ad illustrare brevemente il tema della rigenerazione urbana dopo l'entrata in vigore della legge regionale del 2019 che lascia ai comuni un margine di scelta sulla questione. A questo proposito l'amministrazione ha deciso di escludere dalla possibilità di incremento volumetrico del 20% l'intero centro di Bulciago (oltre alle aree di particolare pregio e storicità anche delle frazioni), ovvero quelle zone che si trovano già in una situazione di contingentamento e di elevata densità abitativa e dove quindi al momento non saranno concessi ulteriori ampliamenti né in altezza, né per quel che concerne la volumetria e dove si obbliga, nel caso di intervento, a mantenere la stessa area edificatoria.
Il prossimo anno il PGT sarà uno dei primi ad essere riesaminato (per quel che riguarda la variante alle norme di piano) nella Provincia di Lecco alla luce delle nuove esigenze urbanistiche e il Comune si riserva dunque di fare un approfondimento nel futuro, evitando di snaturare la storicità del centro storico.

L'assessore Tonino Filippone

Sempre l'assessore Filippone ha poi chiarito il secondo punto all'ordine del giorno, sull'ampliamento dell'oggetto sociale della società partecipata Silea, la quale, attraverso la modifica dell'articolo 2 dello Statuto, potrà offrire ai Comuni soci nuovi servizi, come la vendita di energia, la cura del verde pubblico, di parchi e giardini, la manutenzione degli argini e dei corsi d'acqua e infine l'offerta importante che riguarda i servizi cimiteriali. "La società si è rivelata ben strutturata e sana economicamente e ha permesso ai Comuni di facilitare i propri lavori d'ufficio evitando di fare lavori d'appalto e gare in quest'ambito di gestione e cura del territorio e dell'ambiente così gravoso e dispendioso in termini di risorse soprattutto per gli enti locali di piccole dimensioni" ha spiegato l'assessore Filippone. "Con questa modifica dello statuto, il Comune permetterà alla società di prepararsi per farsi carico di servizi aggiuntivi e più efficienti, tra i quali figura, ad esempio l'adozione della tariffa puntuale sul calcolo dell'imposta Tari prevista per giugno 2021. Siamo una delle prime realtà locali che approva la modifica e riteniamo sia importante se non fondamentale visto che Silea si è sempre rivelata una risorsa preziosa oltre che un interlocutore diretto e vicino con cui confrontarsi in modo costruttivo".

Un punto importante che coinvolge più da vicino i cittadini e poi quello dell'annuncio dell'inizio a partire dalla settimana prossima dei lavori di asfaltatura di via Papa Giovanni XXIII, una delle strade più importanti e più lunghe del paese. Si tratta di un appalto rilevante dal valore di circa 100.000 euro, finanziato anche grazie a fondi di origine ministeriale, e che permetterà di sistemare una strada che da anni versa in condizioni critiche, senza che gli interventi creino troppi disagi a cittadini e residenti visto il poco traffico previsto ancora per qualche settimana.

Infine, il Comune ha approvato all'unanimità l'ingresso nel Consorzio Brianteo di Villa Greppi dei Comuni di Missaglia e di Barzago, che a detta dello stesso assessore alla cultura, Raffaella Puricelli, rappresenta un segno di positività e rinnovato entusiasmo dopo che negli ultimi tempi il Consorzio ha subito delle importanti disdette da parte del Comune di Renate prima e del Comune di Besana Brianza poi, ai quali si affiancheranno con alcune probabilità i Comuni di Veduggio e Triuggio. A seguito di uscite importanti vi sono quindi ingressi altrettanto significativi e l'auspicio da parte di tutta l'amministrazione bulciaghese è che questi nuovi Comuni membri possano partecipare in modo propositivo e con spirito collaborativo alla vita amministrativa del Consorzio dando il proprio speciale contributo nella formulazione delle prossime proposte culturali.
M.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco