Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.011.192
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 14 novembre 2020 alle 17:30

Missaglia: è mancato Paolo Comi, 'cestaio' in Via Riva ed esponente del gruppo Alpini

Paolo Comi
Se ne è andato uno degli ultimi ''cestai'' del territorio. Avrebbe compiuto 91 anni a fine mese Paolo Comi, missagliese doc, conosciutissimo per la sua attività artigianale. Insieme al fratello infatti, aveva fondato in località Cascina Riva di Missagliola un laboratorio specializzato nella realizzazione di cesti e arredi in giunco, ora portata avanti dai nipoti.
Al termine di una parentesi lavorativa alla Tavolazzi, Comi aveva deciso con i suoi familiari di tentare una sorta di ''salto nel buio'' dando il via ad un'attività artigianale che con il tempo ha saputo regalargli grandi soddisfazioni. Parecchi i giovani missagliesi che si sono ''formati'' al lavoro nel laboratorio di Via Riva.
Ma non è finita qui: il 90enne era anche un esponente del gruppo Alpini di Missaglia che questa mattina hanno presenziato ai suoi funerali, quale segno di vicinanza alla famiglia e in omaggio ad una persona legatissima al suo cappello dalla penna nera.
''Mio zio era un uomo semplice, benvoluto da tutti. Qui a Missaglia lo conoscevano con il soprannome Paulen: amava trovarsi con i suoi amici per scambiare qualche chiacchiera o concedersi insieme a loro una partita a carte. I tanti messaggi di affetto che abbiamo ricevuto in queste ore ci hanno fatto estremamente piacere'' ci ha detto la nipote Giovanna, che porta avanti l'attività di cestaia tramandatale dalla famiglia. ''Lo zio si sentiva un alpino dentro, ci raccontava spesso i suoi ricordi passati e amava trascorrere il proprio tempo in baita, fino a quando le condizioni fisiche glielo hanno consentito''.
Con la morte di Paolo - Paulen - Comi se ne va un altro piccolo pezzo di un territorio fatto di talento artigianale e dedizione al lavoro.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco