Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 326.931.241
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 15 novembre 2020 alle 09:21

Castello B.za, Covid: 40 positivi, il sindaco chiede il rispetto delle norme

«In Provincia di Lecco negli ultimi sette giorni si sono registrati circa 1400 nuovi contagiati. Nel nostro paese di Castello Brianza, con riferimento alle sole persone positive nella “seconda ondata”, registriamo in questo momento 40 persone positive». È stato il sindaco Aldo Riva - nel suo consueto comunicato settimanale alla cittadinanza - a fare il punto sulla diffusione della pandemia da virus Covid-19 nel comune. Gli abitanti positivi, alla fine della scorsa settimana erano 36. Sembra quindi essere stato registrato un lieve rallentamento nella crescita dei casi, rispetto alla prima settimana di novembre quando i numeri descrivevano un sostanziale raddoppio delle positività.
Il sindaco ha inoltre specificato che – relativamente ai 40 casi di positività – esiste una «certa concentrazione su alcuni nuclei familiari». Sempre dai dati comunicati dal primo cittadino è emerso come l’età media degli abitanti brianzollesi affetti dalla patologia sia di 31 anni circa. «Solo a fini statistici – ha aggiunto il primo cittadino – posso dire che a Castello Brianza abbiamo 19 contagiati ogni mille abitanti, mentre nel resto della Provincia di Lecco si registrano 22 contagiati ogni mille abitanti». Un dato che – ha tenuto a precisare il sindaco – è stato diffuso con soli fini statistici per far comprendere ai cittadini come il comune sia «posizionato rispetto agli altri paesi della provincia».
Oltre a ricordare gli obblighi derivanti dalle normative nazionali, per gli abitanti dei comuni posti in “zona rossa”, Riva ha evidenziato alcune situazioni specifiche che riguardano Castello Brianza. Cimitero, parchi gioco e centro di raccolta rifiuti «permangono ancora aperti» ha spiegato, precisando che «devono funzionare nel rispetto delle regole». Il sindaco ha quindi sottolineato che «all’entrata e all’uscita [di tali luoghi] non bisogna creare assembramenti, non bisogna fermarsi a parlare, ma bisogna recarsi subito alla propria abitazione». Il primo cittadino ha ricordato che qualora in tali luoghi le disposizioni non venissero nuovamente rispettate «sarà costretto a prendere provvedimenti di restrizione».
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco