Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 277.978.754
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 25 novembre 2020 alle 16:52

Sirtori: approvato piano diritto allo studio per l’anno 2020/21

Il consigliere Francesca Mauri
Anche quest’anno come tutti gli anni, il consiglio comunale di Sirtori ha approvato il piano di diritto allo studio per l’anno scolastico appena iniziato. Il piano riassume tutte le spese che l’amministrazione prevede di fare a favore delle loro scuole di ogni ordine e grado. Durante il consiglio comunale del 24 novembre 2020, il sindaco di Davide Maggioni ha posto l’accento sui cambiamenti importanti rispetto agli anni precedenti. “Le cose più significative da segnalare sono un importante aumento dell’assistenza educativa scolastica, di 10 mila euro all’infanzia e altri 8 euro alla primaria”, ha dichiarato il primo cittadino. Tuttavia, ci sono alcuni costi che il comune non dovrà affrontare come la pre-scuola e il nuoto, mentre il costo del trasporto scolastico risulta quest’anno più alto perché il pullmino è costretto a fare più giri per raccogliere tutti i bambini e i ragazzi, nel rispetto della normativa anti-covid.  Il piano nello specifico è stato invece illustrato dal consigliere Francesca Mauri. “Per l’anno 2020/2021 le spese principali riguardano alcuni servizi che vengono offerti agli studenti delle nostre scuole, quindi rispettivamente per l’infanzia, la scuola primaria, la secondaria di primo grado e in alcuni casi la secondaria di secondo grado di Villa Greppi”, ha esordito il consigliere. Per la scuola dell’infanzia il comune di Sirtori dispone che ci sarà un’uscita di 46 mila euro per il servizio mensa, 9 mila euro per il trasporto scolastico, 500 euro per il servizio di counseling offerto e aperto sia studenti che genitori. Mentre i servizi di assistenza educativa porteranno ad un’uscita di 9500 euro. A questi si aggiungono 2 mila euro destinati a varie attività e progetti, 1200 euro per il progetto di psico-motricità in collaborazione con insegnanti e 8 mila euro per l’assistenza sulla mensa. Per quanto riguarda la scuola primaria, il costo più ingente è dato dai 52 mila per la mensa, 29 mila euro per il servizio di assistenza educativa e 18 mila per il trasporto. Anche per la primaria è previsto un servizio di counseling sia per studenti e che per i genitori pari a 2080 euro. A questi si aggiungono altre uscite per i progetti di madre lingua inglese e musica pari a 2600 e 5 mila euro per l’acquisto dei libri di testo. Per la secondaria di primo grado le spese riguardano la gestione ordinaria della scuola (circa 15 mila euro), le attività quotidiane e i progetti speciali (6 mila euro). A queste si aggiunge la spesa più onerosa in questo scomparto che riguarda il trasporto, per cui il comune ha previsto circa 29 mila. Infine, per quanto concerne la scuola secondaria di secondo grado di Villa Greppi, l’amministrazione ha previsto un esborso di 512 euro per il trasporto, 2 mila euro a favore dei diversi servizi culturali forniti e una quota residua ripartita tra i comuni di 6656 euro. Il comune di Sirtori ha previsto, come ogni anno, delle borse di studio – dal totale di 2500 euro – a favore della secondaria di primo e di secondo grado e una borsa di studio per le tesi universitarie. “Le borse di studio verranno stanziate con i soldi del bilancio. La persona che li finanziava fino ad oggi ha deciso di non farlo più, scelta legittima, quindi useremo i soldi del bilancio”, ha spiegato il sindaco Maggioni. In totale, il piano del diritto allo studio prevede una cifra vicina ai 300 mila, di cui gran parte verrà poi rimborsata dalle rette che pagate dai genitori.
M.Bis.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco