Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.639.455
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 26 novembre 2020 alle 17:39

La Nostra Famiglia, sigle sindacali unite: ''non resteremo fermi''

La Nostra Famiglia, sede di Bosisio
"È un'assoluta vergogna". Così commentano le segretarie nazionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, Barbara Francavilla, Marianna Ferruzzi e Rossella Buccarello, a seguito del vertice che nel pomeriggio di ieri si è tenuto presso La Nostra Famiglia in relazione al rinnovo dei contratti dei dipendenti.
L'incontro non ha avuto gli esiti sperati: anzi, le sigle sindacali hanno dichiarato la rottura di tutte le trattative per raggiungere un accordo che tuteli i lavoratori. A caldo, al termine della riunione, avevano diffuso una nota per spiegare i motivi della "fumata nera". Ora, entrano nel dettaglio della proposta dell'associazione che definiscono, "una scelta scellerata che tende a dividere le lavoratrici e i lavoratori. Non resteremo fermi: andremo avanti nella lotta, ancora più forte, passando allo stesso tempo alle vie legali a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori dell'associazione, nel rispetto dei loro diritti".
Le organizzazioni sindacali hanno altresì commentato la scelta dell'Associazione La Nostra Famiglia che, in base a quanto hanno riportato, ha confermato "la proposta di modifica unilaterale del contratto nazionale, tesa a dividere il personale che opera negli Ircss, al quale si applicherà il Ccnl sanità privata rinnovato (non avendo però chiarito con quali modalità e tempi si pensi di farlo), dal restante personale al quale si applicherà il Ccnl Aris Rsa e CdR".
La questione sul tavolo riguarda infatti la proposta di differenziazione del contratto nazionale di lavoro in base al settore di riferimento: per 400 dipendenti sarebbe quello delle case di cura; per gli altri 1600, invece, quello dei centri di riabilitazione.
I dirigenti sindacali hanno etichettato la proposta come "una vergogna senza precedenti nei confronti di lavoratrici e lavoratori che garantiscono con abnegazione e dedizione prestazioni essenziali per la collettività, per famiglie, bambini e persone con fragilità e che, da sempre, sono state classificate e attribuite all'ambito sanitario, con la conseguente applicazione del Ccnl Aris-Aiop. Dopo 14 anni in attesa del rinnovo, La Nostra Famiglia cambia contratto per una parte dei lavoratori adducendo le più inverosimili motivazioni" hanno proseguito le sigle sindacali.
"Non resteremo di certo inermi a subire scelte unilaterali che privano i lavoratori dei loro diritti: continueremo il percorso di lotta sindacale chiedendo prima di tutto incontri in tutte le regioni dove insiste l'associazione e nel frattempo passeremo immediatamente ad azioni legali tese a tutelare tutte le lavoratrici e i lavoratori dell'Associazione".

Intanto nella giornata odierna è stato diffuso un secondo comunicato attraverso il quale le sigle sindacali si appellano al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e all'assessore al welfare Giulio Gallera affinchè possano sollevare politicamente la delicata questione (clicca QUI per visualizzarlo).
Articoli correlati:
25.11.2020 - Bosisio, La Nostra Famiglia: per i sindacati rottura definitiva delle trattative sul contratto
17.11.2020 - Bosisio: La Nostra Famiglia secondo Mons.Gervasoni è ''un'eccellenza da non perdere''
14.11.2020 - La Nostra Famiglia, caso contratti: i sindacati scrivono all'Arcivescovo Delpini
11.11.2020 - Bosisio, Nostra Famiglia: la Cgil conferma il no ai due contratti
06.11.2020 - La Nostra Famiglia: contratto nazionale da spacchettare. Le sigle sindacali contrarie
19.10.2020 - Bosisio, Nostra Famiglia: i sindacati con i dipendenti. ''Speriamo in una risposta''
14.10.2020 - Nostra Famiglia: interlocuzione con Regione. Trattativa in stallo
02.10.2020 - Nostra Famiglia: il 5 tavolo al ministero per i lavoratori. Si punta al contratto nazionale
16.09.2020 - La Nostra Famiglia: le voci dei protagonisti intervenuti al presidio
16.09.2020 - Sciopero nazionale del settore sanitario privato. Nuovo presidio a ''La Nostra Famiglia''
16.09.2020 - Bosisio: presidio dei lavoratori della sanità privata alla Nostra Famiglia
07.09.2020 - La Nostra Famiglia aperta al dialogo con sindacati e operatori sulla questione contratto
04.09.2020 - Nostra Famiglia: i lavoratori scrivono al CdA. ''Non capite che noi siamo il vero valore aggiunto''
03.09.2020 - Bosisio, Nostra Famiglia: il presidio dei lavoratori va avanti sino a fine anno
24.08.2020 - Nostra Famiglia: la protesta per il contratto si sposta davanti alla Prefettura
13.08.2020 - Bosisio, La Nostra Famiglia: protesta dei lavoratori per il cambio del contratto
12.08.2020 - Bosisio: presidio dei lavoratori della Nostra Famiglia dal 10 al 31 agosto
29.07.2020 - La Nostra Famiglia: nessun accordo per il contratto, lavoratori in stato di agitazione
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco