Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.968.077
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 28 novembre 2020 alle 16:37

Oggiono, Bachelet: è tornato Post-it, giornalino scolastico

La dirigente Anna Panzeri
È tornato il giornalino scolastico. All'istituto Bachelet, il progetto coordinato dal professor Simone Puglia che coinvolge gli studenti in maniera trasversale, è giunto alla sua prima uscita per questo anno scolastico 2020-2021, che ha conosciuto l'interruzione delle lezioni in aula a causa della seconda ondata pandemica.
"Post-it", questo il nome del giornalino creato lo scorso anno (https://www.casateonline.it/articolo.php?idd=120791), interamente progettato e realizzato da un gruppo di studenti e studentesse dell'istituto (https://postitbachelet.wordpress.com), è stato aggiornato: è stato infatti pubblicato proprio in questi giorni il decimo numero.
La dirigente scolastica Anna Panzeri ha ricordato le origini e gli obiettivi che questa iniziativa si propone: "Il progetto, fortemente voluto dai ragazzi e dalle ragazze, ha preso avvio con successo lo scorso anno scolastico e vuole offrire loro uno spazio di espressione libero in cui integrare i linguaggi della scrittura, del disegno e della fotografia, affrontando tematiche diversificate".
L'argomento attorno a cui ruotavano i lavori presentati lo scorso anno erano i cinque senti. Quest'anno è cambiato il tema di riferimento. "L'elemento comune del progetto editoriale per il corrente anno scolastico nasce da un curioso ed affascinante parallelismo tra la favola di Biancaneve con i suoi sette nani e le sette emozioni che questi rappresentano. La redazione, attenta alle difficoltà ed alle fatiche legate alla vigente situazione di emergenza globale, ha ritenuto prioritario affrontare temi riguardanti la dimensione emotiva delle esperienze ed i conseguenti comportamenti".
La riflessione della preside è infine rivolta sia a tutti gli autori che vorranno liberamente contribuire al progetto, sia alle famiglie e al corpo docenti. "Auguro alla redazione di continuare a coltivare questo spazio di confronto e collaborazione in cui esprimersi, sperimentare, approfondire e costruire percorsi personali, orientati sulle questioni del nostro tempo, con il metodo della ricerca e della rielaborazione creativa - ha commentato - Infine auspico che genitori ed insegnanti sappiano cogliere appieno la valenza formativa dell'esperienza, valorizzandone potenzialità e sviluppi in modo adeguato".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco