• Sei il visitatore n° 332.446.598
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 29 novembre 2020 alle 11:49

Garbagnate: approvato il DUP con i lavori su via Fumagalli

L’aggiornamento del documento unico di programmazione (DUP), propedeutico al bilancio, approvato dal comune di Garbagnate Monastero presenta modifiche in relazione alla programmazione dei lavori pubblici.
Nel 2021, l’alienazione e gli oneri urbanizzazioni, pari a 616.000 euro, serviranno a coprire le spese per realizzare il punto gioco (425.300 euro), a sostenere gli oneri per il fondo degli edifici di culto (5.470 euro), a coprire la manutenzione straordinaria degli immobili comunali (45.000 euro), il rinnovo della sala consiliare (25.000 euro), l’allargamento di via Fumagalli per 70.000 euro e la devoluzione del 10% per la quota di alienazione della scuola elementare, al fine di estinguere i mutui.
Le concessioni cimiteriali hanno un importo di previsione di quasi 25.000 euro: serviranno a coprire una parte di manutenzione straordinaria della viabilità (12.5000 euro), l’acquisto di strumenti di informatica alla suole primaria (5.000 euro) e l’acquisto di un altro boiler per la palestra comunale (7.125 euro) per avere un maggiore ciclo di acqua a disposizione dell’utenza.

La voce dei trasferimenti da parte di altri enti e dalla provincia ammonta a 80.000 euro. Queste risorse saranno destinato all’ottenimento dell’autorizzazione unica ambientale (AUA) per la realizzazione del sistema di utilizzo delle acque al centro di raccolta: la quota di 60.000 euro verrà distribuita in parti eque sugli altri tre comuni che fanno riferimento al centro, mentre il comune di Garbagnate Monastero verserà 16.000 euro, cui si aggiungono 4.000 euro provenienti dalla Provincia di Lecco.
Sugli anni 2022-2023 è stata inserita una previsione di oneri di urbanizzazione e concessioni cimiteriali pari a 35.770 euro a copertura dell’acquisto di strumentazione informatica per la scuola (5.000 euro), della manutenzione straordinaria degli immobili (13.000 euro), della manutenzione straordinaria della viabilità (12.5000 euro) e dei proventi degli oneri per il fondo degli edifici di culto (5.270 euro).
La capogruppo di opposizione, Elisabetta Rigamonti, ha contestato alla maggioranza di non avere avuto il tempo necessario per visionare la documentazione, in quanto consegnata un giorno e mezzo prima della convocazione del consiglio e ha chiesto di poter avere a disposizione, in futuro, i testi relativi al bilancio con maggiore anticipo.
Il collega Gianpaolo Magli ha manifestato voto contrario al documento: “Anche se fa passi in avanti, non ci trovo un quadro riassuntivo di interventi guardati con la luce del futuro. Si cammina passo passo, con le piccole opere”.
La contestazione riguarda anche il progetto di via Fumagalli, a cui il sindaco Mauro Colombo ha così risposto: “In un anno e mezzo di amministrazione, stiamo riqualificando una parte del paese. La nostra strategia consiste nel riqualificare quella parte di Brongio superiore, che comprende via Fumagalli e il vecchio nucleo delle ex scuole elementari. Sono passati 15 anni, tutti hanno cercato di fare progetti. Se l’asta di vendita andrà bene, vedremo cosa fare. Quindi ora procederemo con il primo lotto di progetto che prevede l’allargamento della strada e la realizzazione del marciapiede. Vedremo se dovesse essere andare in porto la vendita dell’ex scuola: lì ci sono standard che devono essere portati avanti e quindi solo in quel momento potremo capire se è ancora necessario realizzare i 26 parcheggi”.
Infine, la replica piccata del vice sindaco Ilaria Villa: “In riferimento al nostro programma, a differenza dell’amministrazione precedente che aveva proposto un allargamento del parco degli aceri con la sopraelevata che sto ancora aspettando, noi non abbiamo mai proposto opere faraoniche e nemmeno utilizzato un milione e mezzo per l’antisismico alle scuole, senza vincere bandi nazionali”. L’assessore ha quindi spiegato gli obiettivi dell’amministrazione: “La nostra idea è di manutentare l’esistente: abbiamo pochi progetti, ma efficaci. A dicembre partirà il secondo lotto per il rinnovo dell’illuminazione stradale, che ci farà concludere quel pacchetto. Abbiamo portato a casa 60.00 euro di finanziamenti sul reticolo idrico per evitare allagamenti, così come il bagno al parco degli aceri sarà presto agibile. É discutibile che la mia linea di indirizzo sia diversa dalla sua, però mi offende sentire dire che non è stato fatto nulla”.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco