• Sei il visitatore n° 332.448.290
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 29 novembre 2020 alle 11:50

Garbagnate: via libera al servizio di gestione del canone unico

Dal 1 gennaio 2021 e fino al 31.12.2025, entrerà in vigore il nuovo affidamento in concessione del servizio di gestione, accertamento e riscossione ordinaria e coattiva del canone unico patrimoniale.
É stato infatti istituito il canone unico patrimoniale che, come spiegato dal responsabile dell’ufficio ragioneria Ivo Romanò, “sostituisce alcune imposte comunali e trasforma i tributi in una patrimoniale, quindi trasformandole in entrate extra tributarie. Il comune può aumentare il canone a differenza del passato”. Il servizio potrà essere assegnato, tramite affidamento, a un concessionario iscritto ad apposito albo. “Bisogna fare una gara ad evidenza pubblica per l’affidamento del canone pubblico. Ci sarà apposito regolamento e tariffe che devono garantire il gettito minimo; il resto sarà gestito da apposito concessionario. Non c’è niente di nuovo, ma si raggruppano una serie di tributi in entrata patrimoniale” ha specificato.

Al soggetto concessionario verrà affidata l’attività di gestione di accertamento ordinario e coatto inerente all’istituzione canone unico patrimoniale: tutto questo sarà esercitato in conformità a quanto stabilito dalle disposizioni della legge di bilancio.
Il consigliere di opposizione Gianpaolo Magli si è astenuto sul punto.
Durante questa sessione di consiglio, inoltre, l’amministrazione ha riferito di non aver predisposto il bilancio consolidato, in base alla possibilità concessa dal testo unico degli enti locali che dà la facoltà di esentare la presentazione del documento ai comuni con una popolazione inferiore ai 2.500 abitanti.
Infine, il consiglio ha approvato all’unanimità la modifica dello statuto di Silea relativa all'ampliamento dell'oggetto sociale. La società che si occupa della gestione dei rifiuti sul territorio lecchese, ha modificato lo statuto al fine di poter ampliare i servizi, in particolare nel settore del recupero delle materie prime e secondi, della gestione dei servizi accessori e integrativi nella gestione integrata dei rifiuti, dei servizi legati alla tariffa rifiuti e della realizzazione di studi e progetti per l’energia.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco