Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 255.380.493
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 30 novembre 2020 alle 08:20

Colle B.za: in consiglio investimenti per più di 200mila euro. Sciolto l'accordo sulla P.L.

È durato oltre due ore il consiglio comunale di Colle Brianza svoltosi nel tardo pomeriggio di venerdì 27 novembre. Molti i punti su cui maggioranza e minoranza hanno avuto una medesima visione, ma su altri argomenti non è stata possibile trovare una posizione di sintesi condivisa.

Il sindaco Tiziana Galbusera
(immagini di repertorio)

È il caso delle modifiche apportate allo statuto di Silea. La società pubblica che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ha chiesto, ai propri comuni soci, di approvare alcune modifiche alle finalità operative dell'azienda. L'articolo secondo dello statuto, che come consuetudine stabilisce i fini dell'operato di una società, è stato ampliato nella sua formulazione per sancire l'erogazione di nuovi servizi. L'azienda li erogherà ai comuni interessati. Si tratta, ad esempio, della gestione del verde pubblico, della pulizia di parchi, della manutenzione dei torrenti e dei loro argini o della gestione dell'isole ecologiche comunali. Vi sono però anche nuovi importanti servizi di tipo amministrativo. Silea potrà elaborare, per i singoli comuni, i Piani economico finanziari - Pef - del servizio rifiuti e la gestione della tariffazione. Attività che avverranno sempre sulla base delle indicazioni delle singole Amministrazioni comunali.
Sevizi nuovi, questi ultimi, che hanno suscitato perplessità fra le fila della minoranza. Aldo Dal Lago ha espresso un parere critico sull'opportunità che la stessa azienda incaricata di gestire il ciclo dei rifiuti elabori anche i documenti finanziari e tributari finora gestiti dai comuni. Dubbi simili sono stati sollevati sui nuovi servizi di manutenzione del verde. I consiglieri di minoranza Serena Ratti e Rodolfo Cantaluppi - unitamente a Dal Lago - hanno chiesto di rinviare la discussione in attesa di poter approfondire le modifiche statutarie. La maggioranza ha respinto la richiesta, sottolineando la necessità di approvare la nuova formulazione dell'articolo secondo entro fine anno, in modo che la società possa avviare i nuovi servizi. Dal Lago ha quindi presentato due emendamenti. Il primo per eliminare la facoltà di Silea di sviluppare i servizi di tariffazione, il secondo per mantenere "la promozione dello sviluppo economico sociale e civile del territorio" fra i compiti dell'azienda. A detta di Dal Lago, due passaggi utili a limitare il carattere sempre più "privatistico" di una società di fatto pubblica. Entrambi sono stati respinti dalla maggioranza. L'Amministrazione comunale ha sottolineato come il servizio di tariffazione sia di «supporto» e non esclusivamente in capo a Silea. Allo stesso tempo le finalità «sociali» erano incongrue con lo statuto di una Spa. I due gruppi consiliari sono rimasti su posizioni differenti e in sede di votazione la proposta è stata approvata dalla sola maggioranza.

I consiglieri di minoranza Cantaluppi, Dal Lago e Ratti

Pareri non concordi fra i due gruppi sono emersi anche di fronte alla proposta di recesso dalla convenzione che regola il servizio di Polizia Locale associato fra i comuni di: Colle Brianza, Castello Brianza e Sirone. Esattamente un anno fa era stato il comune di Garbagnate Monastero ad abbandonare l'accordo. In precedenza, nel 2018, anche Dolzago era fuoriuscito. La decisione di Colle Brianza è stata dettata dalla volontà di avere una maggiore presenza degli agenti sul proprio territorio. Esigenza per la quale provvederà ad implementare il proprio organico con l'assunzione di un nuovo vigile e si indirizzerà verso l'adesione a una nuova convenzione con i comuni di Galbiate e Civate. Unendo le proprie forze con questi due comuni, si creerà un sistema di polizia integrato con oltre una decina di agenti disponibili. Dovrebbero quindi aumentare i pattugliamenti sul territorio, sia nel periodo invernale che estivo. L'atto sarà formalizzato il mese prossimo. Di fronte alla proposta di porre termine all'accordo con Castello Brianza e Sirone, il consigliere di minoranza Serena Ratti - concordando con la necessità di avere maggiori agenti sul territorio - ha votato a favore con il gruppo di maggioranza. Dal Lago e Cantaluppi hanno optato per un voto di astensione.
Tutti i restanti punti all'ordine del giorno sono stati approvati all'unanimità da parte dei consiglieri di maggioranza e minoranza. Il piano per il diritto allo studio è stato presentato con piccoli aggiustamenti dovuti ai costi dei servizi. Il vicesindaco Ettore Anghileri ha introdotto all'aula l'inserimento nel Dup - Documento unico di programmazione - dell'intervento di messa in sicurezza della strada agrosilvopastorale che collega Cagliano al San Genesio. Un'opera da circa 150mila euro per cui il comune ha ottenuto un finanziamento dal Gal 4Parchi pari a 117mila euro.

L'assessore al bilancio Maurizio Perego

Sarà invece interamente finanziato con l'avanzo di amministrazione il secondo tratto di marciapiede che collegherà il centro di Nava con la località di Ravellino. Come ha spiegato Maurizio Perego - assessore al Bilancio - il costo dell'opera sarà di circa 105mila euro.
Ulteriori 30mila euro - di cui 20mila ottenuti grazie a un bando Gal - serviranno per la sostituzione dei computer presenti in comune e per l'ammodernamento degli apparati telefonici.
La minoranza ha espresso un parere favorevole di fronte alle variazioni di Bilancio che porteranno a nuovi investimenti. Allo stesso tempo ha chiesto all'Amministrazione comunale di valutare la realizzazione di un "parco sensoriale" e di implementare migliori sistemi per ricevere i documenti comunali, posti in votazione durante le sedute consigliari, possibilmente in formato digitale evitando la necessità di recarsi in comune per visionarli.

L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco