• Sei il visitatore n° 332.446.928
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 14 dicembre 2020 alle 07:21

Bulciago: iscritti da tutto il mondo ai corsi online di Maurizio Villa sull’arte del presepe

Una passione nata quando aveva appena 8 anni e che lo ha accompagnato per tutta la vita, rendendolo uno dei presepisti più importanti d'Italia quella del bulciaghese Maurizio Villa, la cui dedizione per l'arte del presepe non è stata di certo fermata dalla pandemia da Covid-19.

Maurizio Villa durante uno dei suoi corsi

68 anni, originario di Cernusco sul Naviglio, curatore del giornale della comunità pastorale ''Insieme'' e una serie di esperienze nel mondo della grafica, dell'arte scenografica e della pittura, Maurizio ha deciso di realizzare anche in quest'anno complicato una serie di corsi online sull'arte e la tecnica del presepe, permettendo agli appassionati di tutto il mondo di condividere momenti formativi ed educativi in compagnia, guidati passo per passo a distanza dalla sua mano esperta.

I corsi, interamente gratuiti per gli iscritti, si sono tenuti due volte a settimana e hanno coinvolto persone provenienti dal Sud America, Hawaii, Spagna, Portogallo, Malta, Israele, Giordania e Palestina, un gruppo quindi eterogeneo che ha reso l'implementazione dei corsi una sfida non solo dal punto di vista tecnico ma anche didattico per Maurizio, che non si è comunque tirato indietro dal mettere tutto il proprio entusiasmo in questa nuova esperienza. La passione per il presepe infatti, dopo gli studi di grafica pubblicitaria, aveva subito un'accelerazione a seguito di alcuni viaggi compiuti in Terra Santa, all'epoca degli anni universitari, quando Maurizio viene a contatto con la l'archeologo Padre Michele Piccirillo, direttore del Museo di Gerusalemme, e la realtà artistica di questa regione.

Nel 1980 ritorna in Terra Santa e inizia ad occuparsi di restauri nei santuari della Palestina, e dopo una breve pausa di qualche anno, una volta in pensione, organizza corsi specifici sulla realizzazione del presepe, prendendo spunto e imparando dall'attività di alcuni amici e museisti di Ravenna, collaborando con loro e aumentando di anno in anno il proprio bagaglio di conoscenze sul trattamento del materiale. Contemporaneamente, con il passare del tempo, Maurizio inizia anche a sperimentare per trovare nuove tecniche, che man mano vengono divulgate nei suoi corsi, prima a Bulciago, poi alla Fondazione diocesana per gli Oratori Milanesi, di cui è stato giudice della commissione giudicatrice dei presepi, fino alla fondazione della Casa del Presepio a Bulciago, dove ha fondato anche la sezione bulciaghese dell'Associazione Italiana Amici del Presepe, con la prima mostra tenutasi nel 1999 presso la Biblioteca. I corsi pratici sono stati uno dei primi esempi in Italia di corsi professionali sul presepe a seguire una metodologia diversa e d'avanguardia, una novità che Villa ha portato anche fuori dall'Italia con le sue lezioni e i suoi workshop, da Malta alla Palestina. Nel suo repertorio infine, troviamo anche il restauro di alcuni presepi di altissimo valore appartenenti alla chiesa di Santa Maria delle Grazie a Milano.

Con l'arrivo della pandemia il dinamismo del bulciaghese non si è affatto fermato e a maggio scorso ha iniziato con una trentina di persone un nuovo corso, in modalità online, che doveva inizialmente tenersi a Nazareth, sullo studio del colore, del cerchio cromatico e molto altro, che è terminato a metà giugno. Vista la grande richiesta a proseguire le lezioni, Maurizio ha deciso di attivare un secondo corso online raccogliendo l'adesione di 160 persone, di cui 1/3 di nazionalità non italiana, potendo anche godere dell'aiuto di Claudio Fraccarolo e Paolo Biasi, dell'Associazione Italiana Amici del Presepio di Verona, rispettivamente in qualità di moderatore della chat su Google Meet e intermediario per i frequentanti di lingua spagnola. Dopo il grande successo dell'esperienza dei corsi online, per il 2021 è quindi in programma un nuovo ciclo di lezioni a cui sono già iscritti 450 persone, tra le quali potrebbero esserci, come è già capitato in passato, anche possibili ex studenti dell'Accademia delle Belle Arti, curiosi di imparare ciò che non si può trovare sui libri, ma che è piuttosto frutto della lunga esperienza di ricerca personale e sperimentazione di Maurizio.

La modalità in cui si sono svolte le prime lezioni proposte online poi, ha compreso anche un momento di riflessione spirituale e religiosa, grazie anche alla presenza di alcuni religiosi durante lo stesso corso che hanno dato il proprio contributo umano in termini di valori e messaggi cristiani. Un'altra idea in cantiere è infine quella dell'apertura di un canale Youtube per coinvolgere ancora di più tutti gli interessati al mondo del presepe, in attesa che la pandemia possa lasciare che anche l'arte biblica possa essere condivisa ed appresa in presenza.
Martina Besana
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco