Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.918.706
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 19 dicembre 2020 alle 18:35

Bulciago:episodi di dispersione scolastica causati dal Covid. Ne parla la vice Puricelli

"Purtroppo anche nel nostro comune si sono registrati episodi di dispersione scolastica che non possono essere ammessi soprattutto nella situazione già difficile in cui si trovano i nostri ragazzi, i quali in questa pandemia sono stati privati di gran parte del proprio diritto allo studio" così ha parlato l'assessore all'istruzione di Bulciago, Raffaella Puricelli, durante il consiglio comunale tenutosi in diretta streaming nella serata di ieri. L'amministratrice ha infatti fornito alcune informazioni utili inerenti la scuola e le sue difficoltà in questo anno particolare e difficile di Covid.

Il consiglio comunale di Bulciago trasmesso via streaming

Nonostante le comunicazioni tardive dal livello centrale non abbiano reso facile l'organizzazione del nuovo anno scolastico, si è comunque riusciti a far partire alcuni servizi, come i 3 rientri pomeridiani alla scuola primaria, inizialmente aboliti, e il servizio mensa, gestita su due turni nel pieno del rispetto delle norme. Novità di quest'anno sono poi anche l'arrivo di due giovani bulciaghesi che hanno partecipato al bando per il progetto Giovani Competenti e che fanno assistenza ai bambini quando non ci sono gli insegnanti. Nelle scorse settimane poi il Comune è riuscito ad avere dal dirigente scolastico un piano delle attività didattiche per l'anno in corso, riadattate alla nuova situazione, dato che per tutta questa prima parte di periodo scolastico non si sono ancora svolte attività alternative all'istruzione di base ed è stato deciso di vietare l'accesso a scuola a tutte le figure estraneo al contesto scolastico per limitare il più possibile il contagio. Le uniche proposte ancora attive sono infatti lo sportello psicopedagogico, essenziale nei momenti critici della pandemia per i bambini, le famiglie e gli insegnanti, e il progetto musica. L'assessorato all'istruzione e alla cultura sta comunque pensando ad un ''piano b'' per la prossima primavera per permettere di svolgere almeno parte delle attività programmate o sospese dall'anno scorso, coinvolgendo in questa ripresa culturale tutta la comunità.
"Devo tristemente informare il consiglio che alcune famiglie non sono state correttamente informate sul fatto che la didattica fosse a distanza dai loro figli, i quali hanno così pensato di poter aggirare l'obbligatorietà scolastica. Questo comporterà alcune bocciature, ma ciò deve soprattutto impegnare ancora di più la comunità tutta a cercare di percepire prima un disagio o un problema per permettere di intervenire tempestivamente. Un altro episodio molto triste è anche quello che ha riguardato di recente alcuni bambini e ragazzini con problemi specifici di vario tipo che non consentono loro di seguire lo studio in modo normale e sereno, e che necessitano quindi di visite mirate e immediate. A causa della situazione emergenziale per alcuni di loro la prima data disponibile per ricevere le cure di cui hanno bisogno è stata fissata per il prossimo maggio 2021, una cosa impensabile che nega il diritto all'assistenza di questi giovani. Si tratta di un problema comprensibile ma che non può essere accettato e che andrà segnalato anche ai livelli superiori perché a questi bambini abbiamo già tolto molto in questo periodo e non possiamo permetterci di rubare loro anche il diritto a curarsi" ha commentato l'assessore Puricelli.

L'assessore Raffaella Puricelli

Alcune attività che saranno invece probabilmente realizzabili sono quelle proposte dalla polisportiva dell'oratorio di Bulciago e dall'Avis di Costa Masnaga i quali si sono resi disponibili per portare la propria esperienza come mezzo per avvicinare i bambini allo sport e all'educazione della solidarietà e alla salute. Un tema centrale e importante che si vorrà portare avanti per il 2021 è poi quello della difesa dei diritti attraverso la lettura, attività che sarà pensate e organizzata in collaborazione con Specchio Magico. Una cosa positiva che è emersa da questa situazione difficile è poi l'impegno dei tanti volontari che si sono resi disponibili ad effettuare il servizio Piedibus al mattino e al pomeriggio, accompagnando i bambini a scuola o a casa dopo la scelta di abolire completamente il pullman scolastico, cosa che peraltro ha reso necessario l'avvio del progetto di carpooling sperimentale. Per quest'ultimo, i genitori aderenti all'iniziativa riceveranno un buono da 50 euro e a loro sarà riservato un posteggio nel piazzale della scuola per il periodo necessario a portare o recuperare i figli.
Per quanto riguarda l'asilo invece, non ci sono stati casi Covid, e si sta quindi lavorando nella direzione di ampliare ulteriormente l'offerta educativa per le famiglie con l'idea di un progetto di creazione di una struttura di asilo nido, per incentivare i bambini a proseguire il proprio percorso di crescita a Bulciago. Infine, dopo l'arrivo ad ottobre del nuovo bibliotecario, Carlo Cantoni, si sta cercando di attivare nuove proposte di progettualità nella scuola, per far entrare la lettura nel cuore e nella testa dei ragazzini, e in questa direzione si inserirà anche il regalo a sorpresa ai bambini legato al mondo dei libri e che sarà presto svelato dall'amministrazione comunale.
M.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco