Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 272.780.790
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 28 dicembre 2020 alle 18:04

Cremella riceve un acconto di 13mila € da Barzanò per la piscina

Il sindaco Ave Pirovano
Le azioni di acquisizione e cessione a Cremella procedono come preventivato. Nella giornata del 22 dicembre il tecnico comunale ha posto la firma per prendere possesso delle quote di proprietà della scuola media di Barzanò, mentre nella serata dello stesso giorno i sindaci coinvolti hanno firmato il primo atto per la cessione delle quote della piscina.
"Entro sei mesi ci sarà l'atto vero e proprio", ha dichiarato il sindaco Ave Pirovano in apertura del consiglio comunale del 23 dicembre. "Abbiamo inoltre già ricevuto dal comune di Barzanò l'acconto di circa 13.500 euro".
Mentre per la scuola media il sindaco ha assicurato che proseguono gli incontri interlocutori per stabilire i termini della convenzione, ma che non è stato ancora definito niente di certo.
Il 23 dicembre il consiglio comunale ha ratificato la variazione d'urgenza al bilancio finanziario 2020/2022 illustrata dalla prima cittadina. "Abbiamo applicato l'avanzo di amministrazione per 23.157 euro. Di questi, 14.880 sono stati utilizzati per una parte del terzo lotto del marciapiede; 3000 per una potatura straordinaria resasi necessaria a seguito di un censimento arborio; 500 euro per l'acquisto di attrezzatura informatica e 4770 per l'acquisto di PC portatili, transenne, sedie per gli ambulatori medici e tosaerba".
Il consiglio ha registrato la ricezione di 9070 euro da parte dello Stato per il fondo di solidarietà alimentare per il Covid-19. A questi si aggiungono i proventi da concessioni edilizie e sanzioni disciplinari (7130 euro), da concessioni edilizie e oneri dell'urbanizzazione primaria (1795 euro), da concessioni edilizie e oneri dell'urbanizzazione secondaria (2683 euro) e da sanzioni pecuniarie (1186 euro).
"Poi è stata riportata tutta la cifra dell'alienazione del centro natatorio di Barzanò di circa 13mila euro e il saldo di 51.369 euro", ha aggiunto Ave Pirovano.
Infine, tra le uscite il sindaco ha ricordato di aver spostato il fondo di solidarietà alimentare per il covid nel trasferimento presso enti del terzo settore per la solidarietà alimentare. Ha inoltre menzionato i 1000 euro dati per la partecipazione alle spese di gestione per il diritto allo studio della scuola media di Barzanò e i 1164 euro dati per la casa di riposo Nobili di Viganò.
M.Bis.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco