Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.877.534
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 30 dicembre 2020 alle 16:06

Dolzago: Isella resta in consiglio. La maggioranza chiude la procedura di decadenza

Il consigliere Adelio Isella
In apertura del consiglio comunale svoltosi da remoto lunedì 28 dicembre il sindaco Paolo Lanfranchi si è espresso relativamente alla chiusura del procedimento di decadenza del consigliere Adelio Isella, esponente del gruppo di minoranza ''Alleanza civica per Dolzago''.
"Non essendo pervenute giustificazioni per l'assenza in diversi consigli, ho ritenuto corretto, ai sensi del regolamento del consiglio comunale e dello statuto, avviare il procedimento di decadenza. Ritengo infatti che i consiglieri, sia di maggioranza che di minoranza, che ricoprono una carica elettiva siano tenuti al rispetto istituzionale del ruolo, a partecipare alle assemblee comunali e a giustificarsi, qualora impossibilitati, nei tempi e nei modi corretti" ha detto il sindaco Paolo Lanfranchi che, allo scopo di poter discutere in merito alla procedura, ha avuto la scorsa settimana un appuntamento con la dott.ssa Motolese, vice prefetto vicario, la quale non ha avuto nulla da eccepire rispetto a quanto contestato in ordine al comportamento del consigliere.
"Riteniamo perciò di richiamare il consigliere Isella ad un maggiore rispetto del suo ruolo istituzionale, e a una più puntuale osservanza del regolamento. Intendiamo tuttavia, anche alla luce del particolare momento che stiamo vivendo e delle evidenti difficoltà espresse dal consigliere, procedere alla chiusura del procedimento di decadenza del consigliere Isella" ha aggiunto. Isella dunque, resterà in consiglio comunale.

Durante la seduta è stato inoltre approvato il piano di diritto allo studio per l'anno scolastico 2020/2021.
"La premessa della programmazione di questo anno scolastica è chiaramente quella della necessità di fare i conti con le problematiche connesse al rientro a scuola in costanza di emergenza epidemiologica. Nelle sezioni dedicate ai servizi di trasporto e ristorazione scolastico vengono, infatti, esposti gli interventi adottati per la ripartenza delle attività scolastiche in conformità alle disposizioni di contenimento della diffusione del virus Covid-19" ha spiegato il sindaco prima di procedere con l'illustrazione degli interventi a sostegno delle scuole per il potenziamento dell'offerta formativa.

Per le strutture che interessano i bambini della prima infanzia e dell'infanzia l'amministrazione comunale, per l'annualità 2019 e 2020, ha provveduto a ripartire rispettivamente 18.724 e 18.895 euro, con lo scopo di contenere le rette applicate alle famiglie.

Il sindaco Paolo Lanfranchi
"Per quanto riguarda la scuola primaria ogni anno la normativa vigente impone all'amministrazione di garantire l'intera copertura dei costi relativi ai libri di testo. Per l'anno scolastico 2020/2021 si mettono dunque a disposizione € 4.200,00. Inoltre, a seguito di specifica richiesta delle insegnanti, si conferma il finanziamento del progetto Porcospini dedicato alle classi quarte e quinte che prevede la costruzione nel bambino di strategie di prevenzione ed interventi integrati sul maltrattamento, l'abuso e la violenza all'infanzia e all'adolescenza" ha spiegato. La spesa di euro 1.400,00 verrà riconosciuta a favore del Comitato genitori che promuove il progetto in sinergia con l'istituto.
Per garantire l'erogazione del servizio di ristorazione scolastica, cui mediamente beneficiano circa 110 alunni l'anno, per l'anno 2020-2021 sono stati necessari ampliamenti ed adeguamenti, il cui costo complessivo ammonta ad euro 16.024, in modo da garantire il necessario distanziamento interpersonale al momento della consumazione del pasto.
È inoltre confermato il servizio di Piedibus che ormai ha ormai è assunto carattere stabile, organizzato su 5 linee con un numero sempre in crescita di alunni fruitori e che oggi si attesta attorno ai 60 bambini al giorno per la sola corsa di andata. A causa delle limitazioni imposte dalle normative per il contenimento dell'epidemia, il servizio di doposcuola per gli alunni della scuola primaria non è stato invece attivato. Nel caso in cui le condizioni sanitarie lo permettessero l'amministrazione si riserva la possibilità di avviarlo anche in corso d'anno.

Il servizio di trasporto scolastico, rivolto agli alunni che frequentano la scuola secondaria di primo grado "Marco d'Oggiono", è stato appaltato alla soc. Spreafico srl di Oggiono al costo annuale di € 32.835,00 iva inclusa. Per garantire l'esecuzione del servizio alle condizioni previste dalle vigenti disposizioni in materia di trasporto scolastico è stato necessario provvedere alla modifica delle condizioni di esecuzione mettendo a disposizione uno scuolabus di maggior capienza per garantire il distanziamento e la presenza a bordo di un accompagnatore per assicurare il rispetto delle corrette regole di comportamento. Il costo di tali adeguamenti ammonta e dei servizi aggiuntivi ammonta per l'a.s. 2020-2021 ad euro 36.516,00 iva inclusa" ha aggiunto. Il consigliere Isella ha lamentato l'eccessivo costo del bus a due piani.
Nell'ottica di fronteggiare le conseguenze dell'emergenza in ambito scolastico l'amministrazione ha investito euro 3.045,12 per il noleggio di notebook fruibili per l'apprendimento didattico a distanza, nonché relative connessioni per utilizzare e navigare sulle piattaforme predisposte per l'insegnamento da remoto.

Dalla prossima primavera Dolzago avrà un nuovo parco giochi inclusivo usufruibile da tutti i bambini, compresi i diversamente abili.
"Il parco giochi sorgerà in Via Giovanni XXIII nel parco pubblico che costeggia il fiume Gandaloglio. La nuova area giochi verrà arredata con giochi per bambini del tipo inclusivo e pavimentata con gomma colata antitrauma di colore verde. A corredo dell'area verranno inoltre installate altre attrezzature di arredo urbano, quali panchine con tavoli, rastrelliera per biciclette, cestini portarifiuti, fontanella con acqua potabile e lampioni per illuminazione notturna" ha concluso il sindaco. Il progetto definitivo è stato recentemente approvato dalla Giunta comunale e prevede un investimento di circa 75.000€. Si prevede che parte dell'investimento venga coperto dalla partecipazione al bando regionale che promuove la creazione di parchi giochi inclusivi.

Sa.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco