Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 257.086.410
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 12 gennaio 2021 alle 09:11

Rogeno: bilancio in salute. L'indebitamento si riduce al 49%

L'assessore Isabella Viganò
L'amministrazione comunale di Rogeno ha dato il via libera al bilancio dell'ente per il nuovo anno. "La predisposizione del bilancio è condizionata dalle disposizioni statali che convengono nella legge finanziaria la quale, in continuo cambiamento, condiziona fortemente anche il lavoro degli uffici e quello degli amministratori" ha precisato l'assessore alla partita Isabella Viganò. "Nell'ultimo anno, anche per l'emergenza sanitaria, gli enti locali hanno avuto un'attenzione maggiore da parte del governo e hanno visto implementarsi il riconoscimento di un loro ruolo fondamentale per la comunità e le realtà territoriali. L'equilibrio economico del comune consente di guardare al futuro con fiducia". Il bilancio è stato costruito sui principi della continuità amministrativa e il pareggio finanziario (uguale importo di entrate e spese) è di 4.700.000 euro. A livello contabile, si basa sulle proiezioni di chiusura del 2020: presenta un risultato di amministrazione di 1.400.000 euro di cui 800.000 euro accantonati, 250.000 euro destinati a investimenti, 305.000 euro vincolati e 86.000 euro disponibili. Quest'ultima quota verrà destinata alle asfaltature, programmate in primavera e all'intervento su via delle Brianne. Entrambi messi in conto per il 2020, sono "slittati" a quest'anno.
Sulle entrate non ci sono scostamenti significativi rispetto al passato. "Gli importi collocati nei capitoli di entrata e uscita sono stati verificati in base a una politica di massimo controllo dei flussi finanziari che caratterizza la nostra gestione amministrativa e nel tempo potrà rafforzare la tenuta dei conti" ha aggiunto l'assessore. "Le spese correnti sono sempre soggette ad attente verifiche di congruità e riflettono, anche nei prossimi esercizi, un'ulteriore riduzione complessiva. Le spese del personale e la relativa programmazione del fabbisogno sono improntate al principio di riduzione della spesa. Non sono previsti, nel triennio, accensioni di mutui, ma sono oggetto di approfondimento in relazione alle singole opere in programma di questa amministrazione. In ragione dell'estinzione dei mutui, si prevede una riduzione dell'indebitamento del 49,92%, considerato che nel 2020, abbiamo speso, al netto del contributo pervenuto da Lario Reti Holding, 281.000 euro e nel 2021 spenderemo 144.060 euro".
Il finanziamento delle opere in conto capitale riguarda svariati settori di investimento, con un occhio di riguardo per le manutenzioni straordinarie, "ritenute indispensabili e strategiche per la conservazione e la valorizzazione del paese". Le tasse in questi anni non hanno subito aumenti: "questo è l'indirizzo che si vuole programmare anche per il futuro". Sono infine confermati tutti i servizi già in essere.
"Il bilancio 2021 parte dalla conclusione del 2020. A cavallo tra i due anni, ci sono l'ultimo intervento di efficientamento energetico che porterà nel bilancio 2021 a un ulteriore risparmio nella bolletta elettrica. Fino a tre anni fa, spendevamo 90.000 euro di bolletta: se andiamo incontro a un risparmio del 30%, andando a ribassarlo ancora, si risparmiano soldi per fare anche altro" ha spiegato il sindaco Matteo Redaelli.
Un altro intervento è in fase di ultimazione: riguarda la posa della fibra per navigare in rete: "Non è la fibra in casa, ma in cabina: c'è velocità di centinaia di volte superiore e questa banda maggiore viene distribuita a cascata sulla rete esistente con velocità che da 3/4 mega passa a circa 90 mega. In un periodo come questo, dove molti sono costretti a collegarsi da casa per lavoro o scuola, è un grande risultato". Si stanno concludendo anche i lavori al parco giochi di viale Piave, dove è stato installato un attrezzo per praticare attività sportiva destinato ai giovani. E' poi in arrivo un nuovo mezzo dei servizi sociali, finanziato al 90% da fondi europei ottenuti tramite il GAL. "Sempre tramite questo finanziamento, abbiamo acquistato nuovi computer per permettere ai dipendenti di fare smart working e poi abbiamo allestito in sala consiliare tutto quello che serve per un consiglio comunale in diretta con webcam, microfoni e quant'altro" ha detto il primo cittadino.
Via libera anche alle risorse per il sostegno alle famiglie in difficoltà. Lo stato ha concesso al comune 16.000 euro da utilizzare per i buoni spesa. Questa misura assistenziale sarà divisa in più fasi: una prima parte per acquisire i nominativi per chi potrà fare il servizio e la seconda parte per la richiesta da parte dei cittadini. "E' un buono spesa di qualche centinaio di euro, tutto calcolato in base alla dimensione del nucleo famigliare, all'indice di reddito e alla situazione contingente del Covid".
Da aggiungere, in conclusione, una minima variazione dell'imposta sui rifiuti. "Con la nuova metodologia di calcolo, i costi determinati dall'anno 2019 sono pari a un importo complessivo di 4.239 euro" ha riferito il sindaco. La tassa rifiuti è imputata per il 75% al migliaio di unità abitative in paese e, pwer la restante parte, alle aziende. "La variazione è spalmata su tutte le utenze, è una variazione di pochi euro. Nel 2019 abbiamo fatto una valutazione verosimile che ci ha offerto dati prossimi al pareggio. Vogliamo evitare di mettere mano ai contributi del 2018 e 2019, quindi imputiamo tutto sulla tassa del 2021. Gli utenti si troveranno questo importo già calcolato dal comune, per alcuni in aumento e per altri in diminuzione perché calcolo della tassa dipende da coefficienti fissi ma anche da tanti altri fattori. Non è un amento della tassa, ma un adeguamento alle nuove modalità di conteggio che la legge statale ci impone".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco