Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 285.006.825
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 17 gennaio 2021 alle 17:20

SP342, un lettore: limiti di 30Km/h alternati a 50Km/h. 'É in vigore la vecchia ordinanza'

Buongiorno,
da qualche giorno pressochè sull'intero tratto da Calco a Barzago sono apparsi dei cartelli stradali che limitano la velocità a 30 km/h lasciando però presenti in alcuni tratti le vecchie limitazioni, il fatto e che oltre a creare scompiglio e poca chiarezza i tempi di percorrenza risultano triplicati e la statale e una fila unica di auto e autoarticolati con gente che spazientita fa sorpassi molto pericolosi.

Giorgio C.
A seguito del quesito posto dal nostro lettore, abbiamo percorso la strada provinciale 342, che collega Como a Bergamo, per verificare quanto segnalato, trovandone conferma: cartelli che indicano i 50 km/h, presenti in passato, si alternano a quelli che impongono il limite massimo a 30 Km/h, confondendo l’automobilista che, ogni due chilometri di strada, deve badare alle indicazioni, adeguano la velocità di marcia.



Il cambiamento dei limiti di velocità tuttavia non è recente. Come ci hanno confermato dalla Provincia di Lecco, ente competente per questo tratto stradale, è infatti ancora in vigore l’ordinanza dello scorso marzo, attraverso la quale erano state rimodulate le velocità massime di percorrenza sui tratti stradali che presentavano un asfalto ammalorato (clicca qui). La fascia dei 30 km orari era quindi stata istituita tra Nibionno e Bulciago, tra Barzago e Bevera di Sirtori, tra La Valletta Brianza e Santa Maria Hoè, tra Olgiate e Calco e a Brivio. Sulla restante parte, e dunque a tratti alternati, rimaneva invece in vigore la velocità dei 50 Km/h.



Il provvedimento, lo ricordiamo, aveva efficacia fino alla successiva revoca che, a oggi, non è avvenuta. Percorrendo buona parte di questa strada, non si può fare a meno di notare come l’asfalto si trovi, soprattutto in alcuni punti, in condizioni deteriorate. Sono ormai trascorsi dieci mesi dall’ordinanza e, in questo lasso di tempo, il manto stradale non è stato rinnovato. Occorre a questo punto portare pazienza fino alla primavera o comunque all’arrivo della bella stagione quando solitamente vengono effettuati gli interventi di manutenzione stradale.

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Resta da capire se la strada 342 rientra tra i programmi dell’ente provinciale. In ogni caso, sicuramente per qualche mese ancora - nella speranza che non si vada troppo avanti nel tempo - gli automobilisti non dovranno perdere di vista la cartellonistica verticale, con buona pace di chi, quell’arteria, la percorre ogni giorno per raggiungere magari il posto di lavoro.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco