Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 272.781.960
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 30 gennaio 2021 alle 17:06

Molteno: al via i controlli stradali della PL. Nuove telecamere e attenzione alla SS36

Il neo comandante Walter Cecco in consiglio
Presentazione ufficiale alla cittadinanza del nuovo comandante di polizia locale di Molteno. Nel consiglio comunale che si è tenuto venerdì 29 gennaio, l'amministrazione ha scelto di far presenziare Walter Cecco, che ha assunto la carica con l'avvio dell'anno nuovo. Ha cominciato la carriera nel 1998 come agente, incarico che ha conservato fino al 2004 quando ha superato il concorso per diventare ufficiale. In seguito, a Oggiono è divenuto vice comandante e poi, a Lipomo, responsabile del comando.
"Il mio fine e miei presupposti per accettare l'incarico a Molteno sono stati l'avvicinamento a casa e una programmazione che qui mi era stata prospettata" ha spiegato. "I miei valori sono ordine e bellezza. Quando vado per le strade non voglio rifiuti, buche sull'asfalto e cartelli vecchi. Sono portato a lavorare in gruppo. Penso di essere abbastanza complementare con Davide Farella: i miei difetti li copre lui con i suoi pregi. Credo quindi che avremo una buona collaborazione".
Tra i propositi di lavoro c'è senz'altro la collaborazione con tutti i cittadini. "Ho fatto pressione affinché ci vengano fatte segnalazioni che prendiamo sempre in considerazione e analizziamo. Cercheremo di essere vicini ai cittadini, anche se talvolta il nostro ruolo ci farà diventare un pò ostili: con un maggior controllo del territorio, ci saranno maggiori sanzioni".
Molteno per lui non è un territorio nuovo: ai tempi dell'amministrazione Proserpio, quando lui lavorava al comando di Oggiono, c'erano stati rapporti di collaborazione. "Alcune problematiche presenti ai tempi, ci sono ancora. Faremo il possibile per aiutare le forze dell'ordine a risolvere problematiche ancora presenti e per limitare queste attività. "Molteno è un centro didattico, ferroviario e ha vicina la superstrada 36, però ci sono le cose belle come la chiesa di San Giorgio o piazza Bonanomi".
Entrambe le parti politiche hanno dato il benvenuto al comandante: "Siamo felicissimi che lei sia venuto qui. La aspettavamo tutti con ansia perché sappiamo quanto sia importante dopo venti anni di amministrazione spesi per rafforzare l'ufficio di polizia locale" ha detto il capogruppo di maggioranza Mauro Proserpio. "Quasi sempre per motivi legati ai vincoli sul personale, non siamo riusciti a rafforzare il comando e l'unico agente presente si è speso in prima persona. Polizia locale significa attività di forza dell'ordine, di vicinanza al cittadino, di formazione e informazione. Mi fa piacere che abbia citato le scuole. Le chiedo di avere un'attenzione per i nostri ragazzi: il nostro focus è proprio lì, per evitare poi di avere le siringhe in stazione".
Per il gruppo di minoranza è intervenuto Ferdinando De Capitani. "La polizia locale, a differenza degli altri uffici comunali, ha un ordinamento particolare perché può interfacciarsi con le altre forze come Carabinieri e polizia. Sono certo che saprà collaborare con loro e con il collega per il bene del paese. Le saremo a fianco nel lavoro che andrà a fare. Non interreremo nel suo lavoro: avrà la nostra massima collaborazione".
Il comandante, proprio in occasione della presentazione del bilancio di previsione, ha illustrato i tre obiettivi che l'ufficio intende perseguire: pattugliamento, cartellonistica e video sorveglianza.
La previsione delle sanzioni stradali è aumentata rispetto all'anno precedente, pur con la postilla di una ripresa della normalità post Covid: da 10.000 euro, la previsione balza a 20.000 euro. "Ci sarà un programma con il velo box e l'autovelox - ha spiegato Cecco - Verrà riposizionato il box tolto in via Aldo Moro, con un contratto di comodato triennale. Ci sarà anche un incremento delle pattuglie: faremo pattuglie serali, soprattutto in estate e per questo è stato incrementato il piano degli straordinari".


La sicurezza urbana verrà garantita sia tramite il pattugliamento che con la video sorveglianza. "Abbiamo 47 telecamere presenti da dieci anni, ma richiedono una manutenzione quotidiana e il miglioramento ha dei costi. Di queste 47, oggi ce ne sono attive 27". Comincerà quindi un'implementazione con l'acquisto di tre nuove telecamere da posizionare in zona Tentori, via Grandi e via Pastore. "Abbiamo pensato di sistemare una zona del paese alla volta: affronteremo quindi il sito di via Roma che ha subito recenti cambiamenti. Un altro punto sarà il sottopassaggio di Luzzana, dove le telecamere attuali hanno una tecnologia non avanzata. Metteremo tre telecamere, due di contesto e una con lettura targa. L'intenzione è di avere a ogni ingresso una telecamera con targa in modo da avere monitorato il centro per ventiquattr'ore".
Ci sarà poi il rinnovo della segnaletica stradale. "Abbiamo pensato di togliere le strutture di impatto visivo per mettere telecamere più tecnologiche o segnaletiche migliori. Dall'uscita di Luzzana della statale 36, metteremo indicatori verso il centro con obbligo per gli autocarri e il divieto di svolta a sinistra tramite l'illuminazione con impianto fotovoltaico. In generale, la mia idea è avere pochi cartelli, nuovi e chiari" ha concluso il comandante.
L'intenzione è anche quella di proseguire gli interventi di educazione stradale nelle scuole, come già accadeva in passato.
Articoli correlati:
26.01.2021 - Molteno: Walter Cecco è il neo comandante di polizia locale. Avviato il pattugliamento
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco