Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 272.622.761
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 13 febbraio 2021 alle 15:15

Annone: i commenti dei sindaci sul nuovo impianto di Silea

Commenti positivi, ma anche azione vigile sulla nuova sezione anaerobica dell'impianto di compostaggio di Annone Brianza.
I sindaci dei comuni che più sono vicini all'impianto di Silea in località Tassera ieri sera hanno preso parte all'incontro per rendere partecipi i cittadini dell'introduzione di un sistema di gestione anaerobica.
"É un sistema attraverso i quale rifiuti organici producono gas biometano che vengono messi in rete e venduti. Non è solo importante dal punto di viste tecnico e ambientale, ma rappresenta un passaggio fondamentale anche dal punto di vista culturale perché con questo sistema si apre nuova fase, una nuova concezione del rifiuto concepito come risorsa per il territorio" ha affermato la consigliera annonese Laura Bartesaghi introducendo la serata.

Laura Bartesaghi, consigliere comunale di Annone

"Ho fiducia sulla società, che è seria, all'avanguardia e molto attenta ai valori e ai principi nel rispetto dei comuni'' sono le parole del sindaco di Annone, Patrizio Sidoti. ''Ho partecipato alle decisioni per la scelta del progetto e alle conferenze dei servizi. Sulla gestione dell'impianto a 38.000 tonnellate noi, in conferenza dei servizi, siamo sempre stati contrari sulla scelta dell'aumento. A livello tecnico, questa decisione sta proseguendo ed è alle fasi finali. Ringrazio Arpa e ATS che hanno chiesto di modificare il progetto che Silea aveva presentato dandoci garanzie importanti. Mi sento tranquillo perché sono i referenti delle amministrazioni".

Il sindaco di Annone, Patrizio Sidoti

Sidoti ha chiarito l'intenzione del suo Comune. "L'idea è di fare un periodo di prova con due anni a 28.000 tonnellate, per poi aumentare. Se l'impianto non avrà problemi, si potrà proseguire fino a 38.000 tonellate. Sono convinto che la manutenzione sia importante: il nostro intendimento è quello di formare, come comuni, un comitato tecnico di sorveglianza per i primi anni per accertarci che non crei problemi".

Angelo Valsecchi, sindaco di Civate

Il sindaco di Civate, Angelo Isella, ha usato due termini: cultura e responsabilità. "Quando parliamo di rifiuti, parliamo di un fatto perché li produciamo e quindi li dobbiamo gestire. La gestione non può essere sempre fatta nello stesso modo: è una cosa dinamica e questo dinamismo deve passare per dei cambiamenti culturali - sono state le sue parole - Nelle prime bozze di presentazione del piano industriale della società, inizio a intravedere un cambiamento culturale. Mi fa piacere perché dobbiamo avere una visione diversa, ovvero di utilizzare i rifiuti in maniera utile ed è una responsabilità per noi amministratori e per la società Silea. Dobbiamo avere rispetto per l'ambiente in cui viviamo".
Il suo intervento è proseguito con il riferimento alla responsabilità. "Il nostro territorio ha potenzialità turistiche. Dobbiamo mantenerlo accogliente, per i nostri futuri cittadini e per le persone che vengono qui e portano reddito. Questo comporta essere trasparenti e coinvolgenti. C'è anche una responsabilità verso la società Silea: è una società dei cittadini, di tutti i comuni che ne sono soci. È una società che dà lavoro alle famiglie ed è bene che abbia una visione del futuro per far sì che la società stesso possa crescere. Il comune non ha l'impianto sul territorio, ma è coinvolto per vicinanza. Il nostro compito è di vigilare: faremo di tutto per collaborare perchè il progetto possa portare a un miglioramento sotto l'aspetto di maggiore impatto ambientale e aumento della ricchezza per la società".

Giacomo Valsecchi, sindaco di Suello

Riflessione positiva anche da parte del sindaco di Suello, Giacomo Valsecchi. "Spero che questo intervento risolva definitivamente i problemi. Era una richiesta che era stata fatta nel momento topico del problema degli odori, ovvero quella di inserire questo trattamento. Sono contento che, dopo i vari passaggi di progettazione, arriviamo oggi alla realizzazione. Spero che si possa riuscire a risolvere i problemi".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco