Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.696.949
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 22 febbraio 2021 alle 08:19

Maresso: è mancata Suor Floranna Magni, per cinquant'anni missionaria in Argentina

La comunità pastorale di Casatenovo - tramite i suoi sacerdoti - ha espresso il proprio cordoglio dalle colonne del notiziario Koinonia, per la scomparsa di Suor Floranna - al secolo Clelia Magni - avvenuta negli scorsi giorni a 93 anni, anche a seguito delle conseguenze del Covid che purtroppo non ha risparmiato neppure lei.

Suor Floranna (nel cerchio rosso) insieme alle consorelle in Argentina

Originaria della Bernaga, località di Cassina de' Bracchi, ma trasferitasi successivamente a Maresso di Missaglia, la religiosa era stata consacrata nell'istituto della Consolata di Torino nel 1949. Dopo gli studi da infermiera era partita alla volta dell'Argentina, dove ha trascorso gran parte della propria esistenza, collaborando in diverse missioni presenti nel Paese sud-americano, impegnata in sfide e ruoli differenti.
Suor Floranna - nel mezzo secolo vissuto in America Latina - si era infatti spesa nella realizzazione di case per gli orfani, oppure nel portare assistenza e sostegno soprattutto alle giovani madri, alle famiglie degli indigeni e occupandosi della loro formazione.
Da qualche anno, stante l'età avanzata, era entrata a far parte di un gruppo di preghiera nella città argentina di Moreno e si spostava molto meno di quanto sino a quel momento non era stata abituata a fare.

La missionaria casatese al centro della fotografia scattata in una delle missioni in cui ha collaborato

Nel 2013 l'amministrazione comunale di Missaglia l'aveva insignita del premio donna dell'anno, in considerazione dell'impegno profuso a favore dei più deboli. A ritirare il riconoscimento erano stati il fratello Angelo, intervenuto alla cerimonia svoltasi presso il Monastero della Misericordia insieme alla moglie. Grazie a loro, nello stesso anno ci era stato possibile ''strappare'' a Suor Floranna un commento all'insegna della gioia, a seguito della nomina di Papa Francesco, originario come noto, proprio dell'Argentina.
''Ricordiamola fraternamente nella preghiera'' il messaggio di cordoglio dei sacerdoti riportato nel notiziario settimanale Koinonia.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco