Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.693.377
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 22 febbraio 2021 alle 09:37

Bulciago: esercitazione della PC su sponde del torrente Bevera

Il gruppo comunale di Protezione Civile di Bulciago ha portato a termine nel corso della mattina di domenica 21 l'esercitazione annuale “Fiumi Sicuri 2021” promossa dalla provincia di Lecco, dopo il lungo stop imposto dall’epidemia Covid-19. L’esercitazione, già programmata da tempo, prevedeva il coinvolgimento di altri gruppi di Protezione Civile della provincia di Lecco per la pulizia delle sponde e dell'alveo del torrente Bevera a Bulciago, nel tratto compreso tra il monumento ai caduti a Bulciaghetto e il complesso industriale della ex Sitab.


Vista la situazione sanitaria il gruppo di Bulciago si è visto costretto a ridimensionare il progetto iniziale limitando il numero di volontari coinvolti e concentrando l'intervento nei punti critici del tratto di torrente individuato per l’esercitazione. Nel corso della mattina, quindi, i volontari del gruppo di Bulciago, con il supporto dei volontari del gruppo comunale di Protezione Civile di Cassago Brianza, si sono ritrovati per prendere parte all'esercitazione in programma.



Prima di iniziare l'intervento vero e proprio, tutti i volontari hanno preso parte ad un rapido briefing iniziale nel quale sono stati illustrati il programma della giornata esercitativa, le norme di sicurezza e le linee guida da seguire per il contenimento del virus contemporaneamente ad ogni partecipante è stata distribuita una mascherina FFP2 da indossare durante la giornata. Nello specifico, l'esercitazione prevedeva la pulizia delle sponde e il taglio e la rimozione di alcune piante morte o pericolanti che, in caso di caduta, avrebbero potuto ostruire il corso del torrente più a valle causando esondazioni nei punti ormai noti sulla strada statale 342 Como-Bergamo e davanti all'Hotel Arrigoni in via Roma a Bulciago.




Durante la mattinata i sindaci di Bulciago e Cassago hanno fatto visita al luogo dell'intervento e hanno espresso la loro soddisfazione e il loro ringraziamento per il buon lavoro svolto grazie anche allo spirito di collaborazione dimostrato da tutti i volontari intervenuti. Infine, se la situazione sanitaria lo permetterà, il gruppo di Bulciago ha in programma diversi interventi di prevenzione sul territorio di Bulciago e su Cremella, Comune convenzionato con Bulciago per i servizi di Protezione Civile, e si augura di portare avanti la collaborazione con il gruppo di Cassago Brianza e con gli altri gruppi della provincia di Lecco.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco