Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.798.805
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 24 febbraio 2021 alle 13:11

Sirone: confermate le aliquote IMU e ok ai nuovi regolamenti

Conferma delle aliquote dell’imposta comunale unica (IMU) e approvazione di due regolamenti. Sono le delibere portate avanti dal consiglio comunale di Sirone che si è riunito a distanza nella serata di lunedì 22 febbraio.


Sono state approvate le aliquote IMU che, come specificato dall’assessore al bilancio Dario Corti - resteranno invariate rispetto a quelle stabilite lo scorso anno. Nel 2020 si era optato per un balzello in avanti: le tariffe per le abitazioni principali di categoria A1, A8 e A9 erano passate dallo 0,4% al 0,6%; per gli immobili industriali lo sbalzo andava dallo 0,9% all'1,06%, in quanto era stata inglobata la Tasi. Le aree edificabili erano rimaste invariate allo 0,90%, così come le aliquote agevolate per abitazioni a destinate a parenti in linea retta, mantenute ferme allo 0,76%. I fabbricati rurali sono stati confermati con un'aliquota allo 0,1%, mentre i terreni agricoli rimangono esenti.



Sono stati approvati anche due regolamenti, già oggetto di valutazione dell’omonima commissione: uno riguarda l’applicazione canone unico patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitari e l’altro l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate. Si tratta dell’applicazione della norma 160 nella legge di bilancio del 2019.



“Viene cambiato l’aspetto tributario legato all’occupazione del suolo pubblico: si passa da una riscossione a livello tributario a una patrimoniale – ha spiegato il consigliere Matteo Canali - I regolamenti disciplinano le modalità per fare la richiesta delle insegne o per l’affissione dei manifesti, le modalità delle tempistiche per gli uffici per dare le autorizzazioni e le sanzioni. Una delle particolarità che indica la legge è che i comuni adottino questi regolamenti a invariata delle entrate: la previsione di entrata dello scorso anno non può mutare in versione del regolamento, ma solo quando la giunta cambia tariffe. Per gli utenti non cambia nulla: diventa più semplice la gestione per l’attività dell’ente”.
L'unica particolarità riguarda l’eliminazione della pubblicità tramite il lancio di foglietti, volantini da aeroplani o biciclette “perché ci sembrava un modo un po’ barbaro”.
Il consiglio, infine, è stato anche l’occasione per presentare la dottoressa Laura Maranzana, nuovo revisore dei conti, alla prima esperienza in questo campo.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco