Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 298.889.216
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 25 febbraio 2021 alle 14:51

Nibionno, un lettore: spaccio al cimitero di Cibrone. Il sindaco, 'fenomeno mobile'

La popolazione ora è stanca e stufa: lo spaccio nella frazione di Cibrone a Nibionno, in zona cimitero, è diventata insostenibile.
Ogni giorno un via e vai di auto di giovani e non giovani che scendono lungo la strada per andare a procurarsi le dosi.
Ma non solo alcune di queste vetture passano a gran velocità senza pensare che sono un grave pericolo per i bambini residenti.
I cittadini si chiedono: dove sono le forze dell'ordine? E il Comune?
Dobbiamo organizzarci noi creando gruppi?
Cosa fare ?
Chi ci dà sicurezza ?
E quando faranno qualcosa di massiccio per stroncare questo schifo?
Attendiamo una risposta, ma non solo. Anche i fatti.

Mail firmata

In merito alla segnalazione ricevuta dal nostro lettore, in relazione alla presunta presenza di una zona di spaccio nella zona del cimitero di Cibrone, abbiamo interpellato il sindaco, a cui il cittadino stesso si rivolge lamentando la mancanza delle istituzioni.
''Le forze dell'ordine non dipendono dal Comune, ma sono comunque informate. Invito però i cittadini a segnalare le targhe ai carabinieri - ha commentato Claudio Usuelli in relazione alla questione - Nel caso della polizia locale, abbiamo un solo agente, che ha un orario di lavoro, non lavora in orario serale e peraltro non può pattugliare tutto il territorio. In ogni caso, io stesso e i colleghi assessori, facciamo settimanalmente il giro del paese con l'auto comunale e ci rechiamo anche al cimitero. Tuttavia, dalle recenti segnalazioni che mi sono giunte, tra cui una risalente a domenica, risulta che la zona del cimitero al momento è tranquilla. Ne ho avuto conferma parlando anche con il sindaco di Costa Masnaga (Sabina Panzeri, ndr), secondo cui il fenomeno si sarebbe affievolito in quella zona al confine tra i due comuni. Il punto è che il fenomeno non finisce, ma si sposta. Anche a Mongodio sembrano non essere più presenti ma sappiamo che si sono spostati. Se qualcuno ha la ricetta per debellare il fenomeno, la porti nelle sedi istituzionali''.

Il cimitero in località Cibrone


La riflessione è poi divenuta più ampia. ''Periodicamente mi confronto con questore, prefetto, carabinieri e guardia di finanza - ha precisato Usuelli - Il controllo, anche se ovviamente non si vede perchè ci sono indagini in corso, è attivo su tutta la provincia e dagli ultimi risultati i reati sono in calo su tutta la provincia. Come presidente della provincia partecipo a queste riunioni quindicinali come membro del comitato ordine pubblico e sicurezza''.
Il primo cittadino ha confermato anche il recente potenziamento del sistema di videosorveglianza sul territorio. ''Abbiamo installato 61 telecamere che sono attive e che sono puntate sulla strada. Se però una persona parcheggia al cimitero, potrebbe essere lì per passeggiare. Non abbiamo la certezza che, entrando nel bosco, vada ad acquistare droga'' ha aggiunto Usuelli, appellandosi a una maggiore collaborazione dei residenti. ''Mi piacerebbe che questi cittadini venissero in municipio a riferire perché ci potrebbero dare dettagli per intervenire. Garantisco che non rivelerò la loro identità: la faccia la metterò io. L'educazione civica è del cittadino: quando si lancia il sasso, non si nasconde la mano''.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco