Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.014.015
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 15 marzo 2021 alle 17:14

Castello B.za, Covid: in aumento i casi di positività, ora 14

Sono 14 i casi di positività al Coronavirus riscontrati a Castello Brianza durante la settimana scorsa. Il numero che più stupisce, e da un’idea dell’andamento della diffusione del virus, è ancora una volta quello dei contagi complessivi. Erano 100 a fine gennaio le persone che avevano contratto la patologia a partire dall’inizio della pandemia nel mese di febbraio 2020. Ora, a un mese e mezzo esatto da quella data, sono 162 i cittadini risultati complessivamente positivi, sempre dall’inizio della pandemia. Sono quindi 60 i nuovi casi che sono andati ad aggiungersi, nell’arco di brevissimo tempo, al bilancio complessivo delle persone contagiate. Il dato dei nuovi contagi settimanali – 14 casi – è superiore a quelli registrati, sempre a livello settimanale, nei mesi di febbraio e marzo. In particolare, ben nove nuovi casi di positività sono stati registrati fra giovedì 11 marzo e sabato 13. Valori elevati che sarebbero però stati influenzati dall’aumento dei contagi all’interno delle famiglie, secondo le informazioni diffuse dalla stessa Amministrazione comunale. A fronte dei nuovi contagi vi sono state anche nove guarigioni. I cittadini attualmente positivi risultano essere 25. Il valore più alto registrato da inizio marzo, ma in linea con i numeri già visti nel mese di febbraio. L’età media delle persone contagiate è tornata a scende e dai 52 anni di inizio mese si assesta ora a 46. Nell’ultima settimana la diffusione del virus è avvenuta praticamente in ogni fascia d’età della popolazione dove ora si contano fra i tre e i quattro casi. Si tratta di un altro segnale che indica come il virus Covid-19 sia tornato a circolare in modo più consistente rispetto agli scorsi mesi. Periodo in cui si registravano casi più concentrati nelle fasce di età della popolazione anziana o fra i giovanissimi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco