Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 297.839.757
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 16 marzo 2021 alle 17:19

Spaccio fra Cremella, Costa e Nibionno. Fermato un 39enne

E' finito in manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e tradotto stamani dagli agenti della Squadra mobile della Polizia di Stato in tribunale a Lecco per essere sottoposto a processo con rito direttissimo.
Paolo P., classe 1982 residente a Cremella, è stato fermato nella serata di lunedì e trovato in possesso di 80 grammi circa di cocaina.
L'arresto è maturato a seguito di una breve indagine, nata grazie ad alcune fonti confidenziali che segnalavano un presunto giro di spaccio itinerante nei comuni di Cremella, Costa Masnaga e Nibionno. In particolare - secondo le risultanze investigative - lo spacciatore, contattato dai suoi clienti, si metteva alla guida della propria autovettura e consegnava le dosi nei luoghi concordati per gli incontri, lungo le vie dei comuni brianzoli.
Effettuata la consegna, direttamente dal veicolo, il 39enne riprendeva il suo itinerario fino ad esaurimento della sostanza.
Dopo una serie di appostamenti per verificare l'attendibilità delle fonti, il personale della sezione antidroga della Squadra Mobile di Lecco ha intercettato lo spacciatore proprio mentre si metteva a bordo della sua autovettura, cogliendolo così di sorpresa.
A seguito di un approfondito controllo l'uomo è stato trovato in possesso di 80 grammi di cocaina, nonché di due dosi già confezionate pronte per la vendita.
Il soggetto, pregiudicato per gli stessi reati, è stato dunque tratto in arresto e messo a disposizione dell'autorità giudiziaria per l'udienza di convalida, avvenuta nella mattinata odierna al cospetto del giudice monocratico Martina Beggio; difeso d'ufficio dall'avvocato Giuseppe Visconti, gli è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.
Nei prossimi giorni, in ambito provinciale, verranno effettuati ulteriori servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco