Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 285.661.560
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 25 marzo 2021 alle 20:57

Oggiono, Bachelet: iniziative per il Dantedì, video all’interno della maratona nazionale

L'istituto Bachelet è l'unica realtà scolastica della Provincia di Lecco che ha aderito all'iniziativa nazionale "Adotta un canto e portalo nella tua città... quando puoi", ideato dalla sezione didattica dall'associazione degli italianisti (https://www.italianisti.it/adi-sd/centenario-dantesco) e proposto in occasione del Dantedì, istituto dal Ministero dei beni culturali per commemorare i 700 anni della morte del Sommo Poeta, nel giorno in cui viene comunemente attribuito l'inizio del viaggio nell'aldilà della Divina Commedia. Una lettura a mosaico dei 100 canti, accompagnati da video realizzati in altrettanti luoghi d'Italia dagli studenti non è però l'unica iniziativa portata avanti per la giornata, soprattutto nelle classi terze e quarte. "Già lo scorso anno ci eravamo mossi per dedicare questa giornata alle letture dantesche a distanza. Quest'anno abbiamo proseguito, condividendo Dante come elemento forte della nostra identità - ha spiegato la docente di italiano Marianna Villa, coordinatrice del progetto a livello nazionale - Come scuola, vogliamo legare quanto viene spiegato in classe a eventi culturali di ogni tipo".

La docente Marianna Villa

Sono tre le iniziative legate alla letteratura italiana: una riguardava la lettura, con la partecipazione alla maratona nazionale (con video di massimo 3 minuti). Alla 4A del liceo scientifico è stato assegnato, tramite sorteggio, il canto 29 del Purgatorio (https://www.italianisti.it/adi-sd/centenario-dantesco/purgatorio-29/type:purgatorio/page:2). "Abbiamo letto il canto individuando una parola chiave: meraviglia - ha aggiunto la docente - Sulla sommità del Purgatorio, Dante e Virgilio assistono a una processione simbolica e rimangono incantati. Abbiamo cercato di guardare i nostri luoghi della Brianza con gli stessi occhi, scattando foto dei paesaggi circostanti. Dante e Virgilio si stupiscono di questa rappresentazione allegorica. Noi, che oggi non viaggiamo, guardiamo i nostri luoghi con occhi pieni di meraviglia".
Un'altra iniziativa ha riguardato la lettura delle cantiche con una riflessione personale: gli studenti hanno realizzato video in cui spiegano perché leggere la Divina Commedia e cosa hanno scoperto (https://www.youtube.com/watch?v=BYvHe5z32II). "Questa mattina abbiamo pubblicato video esemplificativi in cui ragazzi spiegano cos'è Dante per loro e abbiamo chiesto si genitori di trovare un momento per parlarne con i figli della bellezza e della modernità del testo".
Altre sezioni hanno invece ascoltato conferenze approfondendo alcuni aspetti della Divina Commedia con esperti tra cui Alessandro Barbero o, ancora, hanno preso parte a laboratori innovativi del FutureLab su Dante e la realtà virtuale (https://www.istruzione.it/scuola_digitale/futura-dante-live.shtml).
"Mi è piaciuto il lavoro fatto dai ragazzi - sono le parole della dirigente Anna Panzeri - Penso che sia il modo migliore per coinvolgerli maggiormente e devo dire che tutti sono stati partecipi. Le classi del triennio hanno lavorato su un classico, con l'obiettivo di far conoscere il valore eterno di un'opera che per loro è distante. Ha significato riscoprine un po' l'attualità, al di là del discorso linguistico".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco