Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.833.887
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 30 marzo 2021 alle 08:26

Molteno: in sospeso (per ora) l'utilizzo della palestra per la campagna vaccinale

Nuovo cambio di marcia per la campagna vaccinale per il circondario oggionese che, al momento vedrà la sospensione della palestra di Molteno, selezionata come luogo per la vaccinazione massima.
Andiamo con ordine. Nel pomeriggio di lunedì 29 marzo, sono state rese note le dati e i luoghi dei prossimi centri vaccinali per gli anziani: si partirà il prossimo 1 aprile a Calolziocorte e a Oggiono, al PalaBachelet. Quest'ultima struttura, come noto, era stata scelta dai sindaci e messa a disposizione come hub per la vaccinazione; in seguito, era stata individuata come postazione per le inoculazioni destinate solo agli ultra ottantenni. Considerando che alcuni di loro lo hanno già ricevuto, su una platea iniziale di quasi 2.000 cittadini, ne rimangono 400 da vaccinare: con ogni probabilità, quindi, le operazioni verranno completate nell'arco di un paio di giorni, grazie alle tre linee che verranno realizzate all'interno della struttura. La protezione civile, due settimane fa, aveva già provveduto a ripulire la struttura e ad allestire i box. La campagna è però scalata di qualche giorno dalla data inizialmente annunciata, ovvero sabato 27 marzo.

La palestra comunale di Molteno

Per la vaccinazione della popolazione, invece, ATS aveva individuato come spazio idoneo la palestra di Molteno. Giunge ora la notizia di una momentanea sospensione, che non corrisponde però a un'eliminazione tout court dalle sedi validate da Regione Lombardia. Lo stesso accadrà a Mandello Del Lario. "Vista la carenza di vaccini, la palestra di Molteno è stata messa in stand-by in attesa che arrivino le forniture che permettano di dare continuità alla campagna - ha spiegato il sindaco di Molteno Giuseppe Chiarella - Dovendo servirsi di un certo numero di personale, se mancano i vaccini, è chiaro che medici e infermieri non avrebbero lavoro".
Il primo cittadino si è detto comunque convinto di aver fatto quanto nelle sue possibilità e di rimanere in attesa della comunicazione ufficiale sulla data di apertura dello spazio: "Quello che potevo fare, l'ho fatto. Ho messo a disposizione la palestra e ho allertato la protezione civile, vigilanza, la scuola. Poi spetta a chi ha scelto la struttura, compiere i prossimi passi. La mia è stata un'offerta a titolo collaborativo perché mi era stato riferito che la palestra aveva un importante aspetto logistico utile all'attività: gli spazi, i parcheggi e la vicinanza alle arterie principali. Sinceramente non credo di poter fare altro".
L'apertura della palestra, quindi, non pare imminente. Per la campagna vaccinale aperta a tutta la popolazione, al momento, non c'è una nuova data. Regione Lombardia si prefigge di vaccinare tutti gli over 80 entro l'11 aprile. Nessun cenno, per ora, alla fase successiva, quella destinata alla maggioranza della popolazione.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco