Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 274.000.172
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 31 marzo 2021 alle 09:07

Galgiana: discarica di rifiuti all'accesso della Valla Nava

Riceviamo e pubblichiamo:

Basta imboccare la carrareccia in Via S.Biagio, all’altezza dei nuovi capannoni artigianali, per lasciare traffico e rumore ed immergersi nel verde e nei…rifiuti.

La Valle della Nava in questi ultimi anni è risultata sempre più frequentata da singoli, gruppi e intere famiglie alla ricerca di sport, natura o, semplicemente, di un momento di rilassamento. Per molti, in quest’ultimo durissimo anno, è diventata una vera valvola di sfogo, in senso positivo. Talvolta, una scoperta. Ma non per tutti. Per i soliti idioti, che ritengono il nostro Pianeta, un’immensa cloaca, anche la Valle della Nava è solamente una “comoda discarica”.

Zero controlli e a pochi metri dalla strada….meglio di così… E allora come limitare l’azione di queste “persone”?....A questo punto, coi controlli assenti, l’unico sistema è interdire l’accesso alle carrarecce con delle stanghe con lucchetti. Il Comune tiene le chiavi, a parte un paio di copie (non di più) date a chi con regolarità e per giustificati motivi deve accedervi, per il resto, gli “occasionali” si rivolgono agli Uffici comunali, dove previa compilazione di apposito modulo, le ricevono, salvo poi riconsegnarle a fine utilizzo.

Effetti collaterali: in qualche modo si controllano anche i tagli, autorizzati e non, dei boschi. E’ una “scocciatura”?...Avanti con altre proposte, serie però!
Alfio Sala
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco