Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 274.001.087
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 02 aprile 2021 alle 08:55

Missaglia: pista ciclo-pedonale e il parco a Lomaniga le principali opere attese nel '21

Approvato a maggioranza  il bilancio di previsione 2021 del comune di  Missaglia. Durante la seduta consiliare di mercoledì l'assessore al bilancio Luigi Magni ha esposto nel dettaglio il piano, analizzando le varie voci. A causa dell’emergenza Covid - ha spiegato Magni - le entrate correnti per il prossimo anno saranno inferiori del 9,16% rispetto all'anno precedente.
Per 2021 il comune conta di incassare attraverso le entrate tributarie - che corrispondono al 79% del totale - un importo pari a 3.700.000 euro; i trasferimenti correnti invece saranno poco più di 150.000 euro, mentre le entrate extra tributarie ammonteranno a poco più di 800mila.


L'addizionale comunale e le aliquote IMU rimarranno invariate rispetto agli anni scorsi.  L'assessore ha poi ricordato le categorie esenti dal pagamento dell'IMU e dell'addizionale. Su un totale di 6.316 contribuenti, circa il 30% è esente dal pagamento dell'addizionale comunale: nel comune di Missaglia, infatti, 1.793 persone hanno un reddito inferiore ai 12mila euro annui.
Per quanto riguarda la Tari 2021 le utenze non domestiche possono rinunciare al servizio pubblico e provvedere in autonomia, previa comunicazione agli organi competenti entro il 31 maggio. Il comune ha previsto delle agevolazioni per le utenze non domestiche per un totale di 20mila, mentre per ogni famiglia con un minorenne a carico ci sarà uno sconto di 25 euro per un totale di 36mila euro.


L'assessore Luigi Magni

I trasferimenti previsti, invece, saranno pari a poco meno di 170 mila euro: si tratta di proventi derivanti dalla gestione dei beni, controllo e repressione di irregolarità, rimborsi entrate minori.
L'assessore Magni ha poi spiegato che le spese per il 2021 saranno a circa 7 milioni di euro. A pesare sulle casse del comune sono soprattutto gli stipendi dei dipendenti e i servizi istituzionali in genere. Le spese per i servizi sociali ammonteranno a 715 mila euro, la tutela del territorio a 651mila euro e il diritto allo studio a 572mila. Per la viabilità e per i beni culturali sono stati stanziati rispettivamente 342 e 130 mila euro.

 




Tra gli interventi in corso di realizzazione per l'anno in corso sono previsti poco più di 300mila euro per la scuola e 130mila per il campo sportivo, oltre alla manutenzione straordinaria delle strade e agli interventi in difesa del suolo. Sempre per il 2021 la giunta, che si avvia al suo ultimo anno, ha previsto quattro importanti opere pubbliche: la ristrutturazione dei locali della polizia municipale, una pista ciclopedonale tra Barriano e Lomaniga, la riasfaltatura delle strade e la realizzazione del parco di Lomaniga, alle spalle della chiesa. Per quanto riguarda quest'ultimo punto, durante la seduta, c'è stata qualche polemica: i consiglieri di minoranza hanno espresso perplessità sull’effettiva realizzazione dell'area ludico-ricreativa, prevista già da tempo. La maggioranza ha ipotizzato l'inizio dei lavori tra luglio e settembre di quest'anno. Il sindaco ha espresso la sua forte volontà nella realizzazione di quest'opera, “unica promessa elettorale non ancora realizzata”. La pista ciclopedonale, invece, avrà un costo di 700mila euro e verrà finanziata in buona parte dallo Stato che ha accolto il progetto presentato dal comune.




Il sindaco Bruno Crippa

L'assessore Magni ha messo in evidenza anche la carenza di personale. Al momento è in corso una procedura di assunzione all'ufficio tecnico, mentre a breve una dipendente dell'ufficio anagrafe, causa pensionamento, dovrà essere sostituita.
L'assessore al bilancio ha più volte ricordato che a questa previsione di bilancio mancano ancora i soldi che, molto probabilmente, lo Stato assegnerà al comune. Per la pandemia di Covid lo scorso anno al comune di Missaglia sono stati assegnati dallo Stato e dalla Regione 415mila euro, mentre 22mila sono stati donati da privati cittadini per aiutare  le famiglie in difficoltà. La previsione di bilancio sarà dunque rivista in seguito. Infine, è stato nominato il nuovo revisore unico al bilancio per il triennio 2021 - 2024: il dottor Massimiliano Allievi, classe 86, prenderà il posto del revisore in uscita.
B.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco