Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.988.869
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 06 aprile 2021 alle 08:26

Barzago, Covid: più che raddoppiati i positivi ed il 7 apre il polo vaccinale di Monteregio

Peggiora la situazione contagi da Covid a Barzago. Come ha annunciato il sindaco Mirko Ceroli in una nota, i casi di positività sono più che raddoppiati: in aumento le persone in quarantena (+10), e con 4 cittadini (+2 rispetto ai giorni scorsi) ricoverati in ospedale, alcuni in serie condizioni, come ha appurato il primo cittadino stesso telefonando ai familiari in questi giorni.

Il sindaco Mirko Ceroli con l'assessore ai servizi alla persona di Casatenovo, Gaetano Caldirola

I barzaghesi contagiati pertanto passano da 12 a 27 in totale, distribuiti su 18 famiglie. ''E' una dato che di avvicina ai numeri di questo autunno. Il virus colpisce soprattutto la popolazione in età di lavoro, gli studenti e i bambini; molto meno gli anziani che limitano al necessario le uscite'' ha proseguito Ceroli, ribadendo un'importante notizia che riguarda il territorio, ovvero l'apertura mercoledì 7 aprile del centro vaccinale per i comuni del casatese presso l'ospedale Inrca di Casatenovo, località Monteregio.

''Nei giorni scorsi ho voluto fare un sopralluogo per verificare l'organizzazione degli spazi e nell'occasione ho consegnato 200 mascherine chirurgiche e 4 totem cartonati per l'igiene delle mani. L'obiettivo del centro è di concludere la vaccinazione per gli over 80 entro metà mese, ad oggi se ne prevedono ancora circa 700. La media struttura di Monteregio va a supportare i centri vaccinali di grandi dimensioni: Lecco, Erba, Oggiono ed altri ancora, così da rendere capillare e più vicino a casa il sistema di vaccinazione. Agli over-80 e a Monteregio sarà somministrato il vaccino Pfizer (salvo diversa prescrizione del medico)'' ha aggiunto il sindaco barzaghese, ricordando che è possibile ritirare prima dell'appuntamento il modulo di consenso all'ingresso del Municipio (sotto il portico esterno), quindi disponibile 24/24 ore o presso la sala d'aspetto dell'ambulatorio comunale. Il consiglio all'utenza è quello di compilarlo in ogni parte, a casa, con l'aiuto dei familiari o del proprio medico. I servizi sociali e la Croce Verde di Bosisio Parini sono a disposizione per il trasporto per chi non ha parenti prossimi o è in difficoltà.
Per la vaccinazione a domicilio (in caso di patologie serie o problemi di mobilità) ATS Brianza si sta organizzando; a questo proposito si rimanda al numero 039 236 9000.

Sono aperte da qualche giorno anche le vaccinazioni ai soggetti di età compresa fra i 75 e i 79 anni. ''Il nuovo sistema, gestito da Poste Italiane, sembra essere più efficiente rispetto al precedente. Poco dopo la prenotazione viene fissato l'appuntamento con possibilità di scegliere data e luogo più comodi'' ha concluso il primo cittadino, con l'indicazione che la Lombardia (e gran parte d'Italia) resta in zona rossa, probabilmente per tutto il mese di aprile. ''E' sempre fatto obbligo di rispettare le misure di prevenzione per tutti, dai bambini agli anziani ed in ogni luogo, all'interno e all'esterno: mascherina, igiene delle mani e distanziamento''.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco