Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.989.177
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 07 aprile 2021 alle 15:17

Annone: acciuffato con della droga, 4 mesi (pena sospesa)

Assolto per il reato di resistenza, condannato a quattro mesi (pena sospesa) per quanto attiene lo spaccio. Si è chiuso così il processo a carico di Haddik Fettallah, marocchino, classe 1997, tratto in arrestato tre settimane fa dalla Polizia a Annone Brianza. L'auto sul quale il giovanotto viaggiava, condotta da altro soggetto poi datosi a precipitosa fuga e non rintracciato, palettata per un controllo stradale nell'ambito di mirati servizi di controllo del territorio delegati alla Questura di Lecco, anziché fermarsi aveva cercato di dileguarsi, terminando la propria corsa nell'area del Golf Club, nota anche per essere piazza di smercio di stupefacente. Acciuffato dagli operanti, lo straniero era finito in manette dopo il rinvenimento nell'abitacolo dell'auto di 5 grammi di hashish e 11 di cocaina. Il 17 marzo scorso il giudice Nora Lisa Passoni, nel convalidare l'arresto solo per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, aveva posticipato ad oggi il processo, come da richiesta del difensore dell'uomo, l'avvocato Amedeo Rizza del Foro di Milano. Nella tarda mattinata odierna, dunque, il giudizio. Con contestuale revoca anche dell'obbligo di dimora nella provincia di Lecco precedentemente imposto.
A.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco