Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.322.895
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 20 aprile 2021 alle 16:34

Castello B.za, Covid: in lenta diminuzione il numero dei positivi

La diffusione del Coronavirus fra gli abitanti di Castello Brianza inizia a manifestare segnali di regressione. Dopo i valori di positività registrati fra la fine del mese di marzo e l’inizio del mese di aprile, quando si arrivò ad avere 37 abitanti contemporaneamente positivi, ora il dato segna 16 cittadini affetti dalla patologia.
Come per molti altri comuni del territorio, il picco registrato fra fine marzo e inizio aprile ha fatto emergere una diffusione paragonabile a quella manifestatasi nel mese di novembre dello scorso anno. I primi segnali di minor diffusione del virus sono stati notati fra il 10 e il 15 aprile, periodo in cui il numero dei cittadini positivi ha iniziato a calare dai 27 casi ai 14 casi. Verso la metà del mese è stato notato un nuovo innalzamento con il valore dei positivi che è tornato a salire a 20 casi. Negli scorsi giorni è emersa una nuova discesa dei contagi e i cittadini attualmente positivi sono tornati ad essere 16. Un dato – quest’ultimo – risalente a lunedì 19 aprile.
Complessivamente dall’inizio della pandemia – febbraio 2020 – sono stati 208 i cittadini brianzollesi ad aver contratto il Coronavirus. Due i decessi, dato invariato dalla fine del mese di marzo. L’attuale diffusione del virus fra la popolazione ha visto l’età media dei contagiati tornare a scendere ed assestarsi a 49 anni. Le fasce di popolazione più colpite sono: fra 41 e 50 anni, dove si registrano 4 casi, e fra i 61 e 70 anni dove si registrano 7 casi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco