Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.923.509
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 26 aprile 2021 alle 16:30

Consorzio Villa Greppi: tornano le 'Conferenze di Primavera' sull'arte

Una conferenza dedicata all'artista Federico Faruffini e pensata in occasione della mostra allestita a Villa Borromeo d'Adda di Arcore e due appuntamenti per rileggere la figura di Dante attraverso l'arte. Il mese di maggio vede il ritorno delle Conferenze di Primavera, la rassegna promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e curata dalla sua consulente per le arti visive Simona Bartolena. Un nuovo tris di approfondimenti sull'Arte, quindi, tutti trasmessi agli orari stabiliti e in contemporanea sul sito villagreppi.it, sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di Villa Greppi e in seguito disponibili su entrambi i social media fino al prossimo primo di giugno (per motivi di studio o lavoro sarà comunque possibile richiedere le registrazioni anche in seguito, scrivendo a info@villagreppi.it).
Ad aprire questa nuova edizione delle Conferenze di Primavera è l'appuntamento fissato per martedì 4 maggio alle 21, quando la storica dell'arte Bartolena parlerà di "Federico Faruffini: un protagonista dell'800 italiano da riscoprire", focus promosso in occasione della mostra Io guardo ancora il cielo. Federico Faruffini, allestita ad Arcore sino al 6 giugno. Un incontro, quello fissato per il 4 maggio, per scoprire uno degli artisti più importanti dell'800 italiano, noto e apprezzato anche in Francia, la sua vita drammatica e la sua straordinaria produzione. Percorso in due tappe, invece, quello intitolato "Dante e l'arte. L'arte e Dante: piccolo viaggio nell'iconografia dantesca". In programma per martedì 11 e martedì 18 maggio alle 21, infatti, le due parti di un approfondimento che vedrà Simona Bartolena rileggere il Sommo Poeta attraverso l'arte: non solo quella del suo tempo, ma anche quella dei secoli successivi che gli ha reso omaggio. Un viaggio attraverso i secoli per scoprire quanto Dante e la sua Divina Commedia abbiano influenzato anche le arti visive, il tutto in occasione dei 700 anni dalla sua morte. Informazioni - Per seguire le conferenze collegarsi il giorno e l'ora stabiliti al sito villagreppi.it, alla pagina Facebook o al Canale Youtube del Consorzio Villa Greppi. Tutte le lezioni sono fissate per le 21 e rimarranno disponibili su Facebook e Youtube fino al primo di giugno 2021. Per motivi di studio o lavoro sarà comunque possibile richiedere le registrazioni anche in seguito, scrivendo a info@villagreppi.it.
Per scaricare il volantino, CLICCA QUI.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco