Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.846.752
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 29 aprile 2021 alle 18:39

''Album - Brianza paesaggio aperto'' per scoprire il territorio e valorizzare la figura di Alessandro Greppi

Sta per cominciare un nuovo ed emozionante percorso volto alla valorizzazione del paesaggio e delle bellezze storico-artistiche della Brianza lecchese, al fine di promuovere eventi culturali e, allo stesso tempo, riscoprire una figura del passato che a questi luoghi ha dedicato disegni e parole: Alessandro Greppi.
Nel pomeriggio odierno presso l'antico granaio di Villa Greppi, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del nuovo progetto ''Album - Brianza paesaggio aperto'', progetto di promozione della Brianza lecchese a partire proprio dalla figura dell'esponente della famiglia nobiliare che visse nella residenza di Monticello.
Alla presenza dei giornalisti e dei rappresentanti dei Comuni e delle associazioni coinvolte nel progetto, Marta Comi, presidente del Consorzio Villa Greppi e Laura Caspani di Brig, hanno colto l'occasione per illustrare e spiegare ai presenti la proposta culturale in tutti i suoi dettagli.

Da sinistra Marta Comi (Consorzio Brianteo Villa Greppi) e Laura Caspani (Brig)

Si tratta infatti di un'iniziativa promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi (capofila istituzionale) e dall'associazione Brig - cultura e territorio (direzione artistica) e finanziata da Lario Reti Holding in partnership con Fondazione Comunitaria del Lecchese - i cui rappresentanti odierni erano Maria Grazia Nasazzi e Vincenzo Lombardo - nell'ambito del "Fondo per lo sviluppo del territorio provinciale lecchese. Interventi in campo storico-artistico e naturalistico".
"Siamo lieti di questo progetto che ci riporta in qualche modo a vivere la nostra Brianza e a valorizzarla dal punto di vista della cultura. È a tutti gli effetti un'iniziativa che mira a dare risalto al nostro territorio attraverso i disegni e i racconti di Alessandro Greppi e lo fa mettendo insieme due circondari: la realtà casatese e quella meratese, le quali hanno unito le forze attraverso il coordinamento istituzionale del Consorzio per fare in modo che questo progetto diventasse uno dei progetti più importanti dal punto di vista del territorio. Questa nuova formula di collaborazione dell'iniziativa - ideata a partire dal Fondo Iconografico Alessandro Greppi - è importantissima in quanto permette di creare sinergie tali da valorizzare un'identità della Brianza forse a tratti ignota. Si tratta di una chiave di volta che spero possa tracciare una linea per il futuro" ha spiegato Marta Comi.

''Album - Brianza paesaggio aperto'' è un progetto di valorizzazione, promozione, fruizione e conoscenza che prende il via dalla figura di Alessandro Greppi, nobile ottocentesco, instancabile camminatore ed osservatore del paesaggio, membro di una numerosa famiglia che ha costruito, all'inizio del XIX secolo, l'omonima villa di Monticello, oggi sede del Consorzio.
Egli diviene prezioso filo conduttore per il progetto culturale che ha l'ambizione di essere pluriennale: un mosaico di attività in partenza da maggio 2021, pensate per riscoprire il territorio la Brianza collinare, aprirne i luoghi di fascino e farli vivere con eventi culturali pensati ad hoc, dalle mostre agli itinerari guidati, dagli incontri letterari agli spettacoli teatrali.
"L'abbiamo chiamato Album perchè raccoglitore di storia, di memorie, di racconti, di immagini, di scorci di paesaggio "aperto" e perchè vuole essere un invito e una possibilità per conoscere il proprio territorio, aprirne i luoghi di interesse storico, artistico, viverli attraverso diverse proposte culturali e immergersi nel paesaggio che li contiene. Alessandro scrive all'interno dei suoi diari che il paesaggio della Brianza era un paesaggio struggente per le sensazioni che riusciva a trasmettere, ma allo stesso tempo un paesaggio di bellezza. Il nostro compito è quello di portare le persone a riflettere sull'importante tematica del paesaggio. Il Fondo Greppi si compone di oltre 2700 disegni in fogli sciolti che lo hanno accompagnato per tutta la vita. Abbiamo scelto come logo del progetto, la rappresentazione di profilo di Alessandro accompagnato dai suoi inseparabili strumenti: matita e taccuino, che hanno funzionato per lui come numerosi scatti per riprodurre la realtà che gli si parava davanti" ha aggiunto Laura Caspani di Brig.
La scoperta del paesaggio e delle sue bellezze passa anche dai diversi itinerari guidati in calendario: una serie di camminate domenicali sulle orme di Greppi, per vivere l'atmosfera delle colline briantee e visitarne monumenti d'arte e di archeologia industriale.
E non è finita qui: a queste si aggiungono otto esposizioni delle opere dell'esponente della nobile famiglia in calendario per tutto il 2021. Queste ultime, con il servizio di visita guidata, saranno collocate ed allestite all'interno di location particolari all'interno dei comuni che hanno partecipato al progetto sul territorio meratese e casatese (Airuno, Imbersago, Merate, Montevecchia, Osnago, Robbiate, Paderno d'Adda, Barzago, Barzanò, Bulciago, Casatenovo, Cassago, Cremella, Missaglia, Monticello Brianza, Sirtori e Viganò).

Valentina Sala dell'ufficio stampa dell'iniziativa culturale

Per rendere ancora più emozionante ed interattiva l'iniziativa, saranno a disposizione di adulti e bambini una serie di laboratori didattico - creativi curati da Brig e dalla cooperativa Liberi Sogni, attraverso eventi teatrali e musicali (realizzati in collaborazione con le associazioni Piccoli Idilli e Frasi Lunari e Scuola di musica A.Guarnieri del Consorzio Villa Greppi) capaci di valorizzare i luoghi e di farsi interpreti degli scorci e delle parole di Alessandro e, in autunno, una rassegna di approfondimento dedicata al tema del paesaggio che grazie alla partecipazione di importanti studiosi e autori di libri ne analizzerà le trasformazioni e le diverse interpretazioni.
Ad aprire il calendario sono due settimane fittissime, che da inizio maggio vedranno susseguirsi l'inaugurazione della prima mostra del ciclo "Per approdare dove?" con le relative visite guidate, tre percorsi domenicali alla scoperta del territorio, la prima lettura dantesca (Lectura Dantis) introdotta da una visita guidata e due spettacoli teatrali.
Quindici giorni in cui prendono il via ben quattro delle rassegne che compongono la programmazione di Album. Con titolo tratto da uno degli scritti di Greppi, il ciclo di esposizioni partirà dallo Stallazzo di Paderno d'Adda, dove dall'8 al 23 maggio (apertura tutti i giorni dalle 9.30 alle 18) è in programma l'esposizione "La Valle dell'Adda nei disegni di Alessandro Greppi", arricchita ogni sabato e domenica alle ore 15 da una visita guidata.

Per non perdere gli altri appuntamenti in programma e per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito web www.villagreppi.it/album  oppure le pagine Facebook e Instagram dedicate.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero e sono organizzati in sicurezza e nel rispetto delle norme anti - Covid.

Per consultare il programma nei dettagli clicca QUI

Marina Temperato
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco