Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.845.237
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 30 aprile 2021 alle 17:43

Monticello: non piace alla minoranza l'idea del chiosco-bar alla Limonera. Dibattito in consiglio

L'intenzione di realizzare un chiosco-bar nel parco della Limonera a Monticello non piace proprio al gruppo di minoranza che nella serata di ieri ha presentato in consiglio comunale l'interpellanza protocollata qualche settimana fa. E' stato John Best a farsi portavoce per conto della formazione Vivere Monticello, di tutte le perplessità in proposito. A cominciare proprio dalla location scelta dall'amministrazione del sindaco Alessandra Hofmann, ritenuta di pregio dal punto di vista paesaggistico e proprio per questa ragione non adatta all'insediamento di una struttura per la somministrazione di caffè e bevande.
A rispondere alle domande poste dal gruppo di opposizione, è stato l'assessore e vicesindaco Davide Gatti, dando lettura di una nota nella quale replicava punto per punto, ai dubbi di Vivere Monticello.

Un'immagine del progetto per il nuovo chiosco alla Limonera

Innanzitutto l'amministratore ha spiegato che nella progettazione del chiosco, sono state tenute in considerazione le indicazioni della Soprintendenza, in modo tale da ''garantire un armonioso collocamento della struttura nell'ambiente circostante''.
Gatti ha poi ricordato come la necessità di creare un punto di aggregazione in centro paese - passando appunto dalla realizzazione di un piccolo bar - fosse stato ampiamente illustrato dal gruppo durante la campagna elettorale. La scelta del parco della Limonera peraltro, non sarebbe stata casuale, visto che la maggioranza lo ritiene uno dei punti più belli e suggestivi dell'intero territorio comunale e proprio per questa ragione ha deciso di investire sull'area per rivitalizzare il nucleo più centrale di Monticello.
''L'intenzione non è certo quella di fare concorrenza ad attività già presenti sul nostro territorio, poichè la finalità e la tipologia di servizio, di clientela e di offerta sono diversi'' ha detto Gatti, spiegando di ritenere la struttura anche un potenziale punto di aggregazione sociale e culturale. ''Stiamo ricevendo diverse manifestazioni di interesse verbale da più parti. Il rischio d'impresa c'è e c'è sempre stato, ma se si puntasse a garantire certezze non verrebbe mai avviato alcun progetto in nessun ambito'' ha aggiunto il vicesindaco rispetto alla probabilità che il bando vada deserto.

Il consigliere di Vivere Monticello, John Best

In merito invece all'eventualità di atti vandalici ai danni delle strutture - soprattutto dei nuovi servizi igienici che l'amministrazione intende realizzare all'esterno della biblioteca - Gatti ha ritenuto che questa ipotesi non deve demoralizzare il gruppo dal portare avanti il progetto, precisando che ''l'opera porterà ad una maggior vivibilità dell'area garantendo così ancor più controllo''.
Le considerazioni del vicesindaco non hanno però convinto la minoranza, o meglio, il consigliere Best che ha ribadito le proprie perplessità. ''La Limonera è stata concepita come luogo di bellezza...a nostro avviso la realizzazione di un chiosco bar va contro quella che è stata la concezione iniziale. Lo si trasforma in un luogo di consumo'' ha detto l'esponente di Vivere Monticello, suggerendo agli amministratori di valutare eventualmente l'utilizzo di una struttura smontabile, da posizionare in luoghi dotati di posteggi pubblici. ''Il centro paese non è mai stato un luogo attraente per il commercio, tutto è ubicato sulle strade provinciali 51 e 54, senza contare che con questo nuovo esercizio si va a fare concorrenza alle attività esistenti, già peraltro in sofferenza a causa del Covid. E questo non è un bel segno'' ha concluso Best, non condividendo nemmeno la scelta di costruire la struttura ancora prima di aver chiuso il bando di affidamento della stessa''.

Il sindaco Alessandra Hofmann e il vice Davide Gatti

A chiudere la discussione, l'intervento del sindaco Alessandra Hofmann che ha evidenziato come l'idea del chiosco sia piaciuta - a suo modo di vedere - alla cittadinanza, essendo al centro del programma elettorale che ha portato alla vittoria il suo gruppo nella primavera di quasi due anni fa. ''Alcuni gestori di altre attività ci hanno fatto i complimenti. Significa che il progetto è piaciuto'' ha affermato l'amministratrice, spiegando che l'obiettivo primario resta quello di dare vitalità al centro paese.
Articoli correlati:
19.04.2021 - Monticello: chiosco alla Limonera? I dubbi della minoranza
02.04.2021 - Monticello, chiosco bar alla Limonera e rifacimento del muro in via Manzoni: progetti pronti e inviati in Regione per ottenere contributi
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco