Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.851.819
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 01 maggio 2021 alle 19:17

Missaglia: il parco giochi di Contra apre i battenti. Taglio del nastro e benedizione

Inaugurazione un poco bagnata....e si spera fortunata. Stamani l'amministrazione comunale di Missaglia ha presentato alla cittadinanza il nuovo parco giochi realizzato a Contra, sull'ex area sino a qualche tempo fa occupata dai campi da tennis.

Il taglio del nastro del nuovo parco giochi

Sono stati il sindaco Bruno Crippa e l'assessore ai lavori pubblici Paolo Redaelli a fare gli onori di casa, illustrando ai presenti le caratteristiche della nuova struttura ludico-sportiva adatta a grandi e piccini. Oltre ai giochi per i bambini infatti, sono state installate macchine per il fitness. Queste ultime sono dotate di un disegno che indica come svolgere l'esercizio con anche un QR-code che, se inquadrato, avvia un video dimostrativo.

L'assessore Redaelli, il sindaco Crippa e don Andrea

A completare le dotazioni del parco sorto fra Via Cantù e Via dei Cacciatori - alle spalle della chiesa di San Bartolomeo - un campo di basket (e all'occorrenza di pallavolo) e una pista ciclo-pedonale, subito testata stamani da alcuni sportivi impegnati in una corsa per le strade della frazione, mentre un pavimento anti trauma è stato installato in corrispondenza dei giochi e delle attrezzature sportive.

A disposizione anche i servizi igienici (in questo momento inutilizzabili a causa del Covid) nel blocco già presente che ospitava anche gli spogliatoi degli atleti che usufruivano dei campi da tennis.
Al termine della breve presentazione di sindaco e assessore, anche per concludere la cerimonia prima della pioggia battente prevista da lì a poco, la parola è passata al vicario don Andrea Scaltritti che ha benedetto l'area sportiva. E' toccato poi alla piccola Bea - fra i presenti all'inaugurazione - tagliare il nastro che ha sancito la fruibilità della struttura, fortemente attesa dalla cittadinanza e realizzata in due lotti.

L'area sportiva avrebbe potuto essere aperta già lo scorso anno, ma l'emergenza Covid ha di fatto bloccato l'inaugurazione della stessa e oggi - con la conclusione del cantiere e la zona gialla - il Comune ha deciso di metterla finalmente a disposizione della cittadinanza. Nel frattempo si sta già pensando a chi affidarne la manutenzione, oltre all'incombenza dell'apertura e della chiusura dei cancelli durante gli orari notturni e serali.

L'intenzione - come ha precisato l'assessore Redaelli - è quella di una manifestazione di interesse rivolta ad associazioni del territorio (sulla scorta di quanto avviene a Maresso), ma le valutazioni sono ancora in corso.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco