Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 277.173.670
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 09 maggio 2021 alle 10:41

Monticello: uno striscione dei bambini per festeggiare la mamma

In questo secondo weekend di maggio cade la festa della mamma, il giorno in cui tutte le mamme del mondo vengono festeggiate e ricordate dai propri figli e dalle persone che vogliono loro bene. Il Comune di Monticello ha creato una bellissima iniziativa per celebrare le importanti figure femminili della nostra vita, un’idea che ha dovuto adeguarsi alle limitazioni pandemiche, ma che è riuscita a mandare un messaggio veramente importante.

VIDEO


''La pandemia ha rischiato di metterci i bastoni tra le ruote anche quest’anno, ma dopo il successo della giornata  della donna abbiamo cercato di trovare un’iniziativa che celebrasse tutte le mamme del territorio- ci spiega il sindaco Alessandra Hofmann- ci stavamo scervellando per trovare qualcosa di nuovo, poi ci siamo resi conto che avevamo la soluzione davanti agli occhi, avremmo potuto fare affidamento su coloro che rendono una donna mamma: i bambini. Agli occhi delle loro mamme sono i migliori artisti del mondo, solo loro possono fare degli auguri come si deve e con i loro disegni sanno dire ciò che forse non riescono ad esprimere a parole''.




L’amministrazione comunale capitanata dal sindaco, coadiuvato dall’assessore alla cultura Maria Teresa Colombo, ha coinvolto la scuola primaria di Monticello e gli asili di Monticello e di Cortenuova per far realizzare dei disegni a tutti i bambini, che sono stati raccolti in due enormi cartelloni. L’opera ha il sapore di impresa monumentale: due striscioni di tela, uno di 6x0,60 metri dedicato ai più piccoli e l’altro di 9x0,60 metri per le scuole elementari. Saranno esposti nel parco della Limonera per almeno una settimana. Il totale è di oltre 250 disegni divisi in 16 classi.
Impressi sulla tela ci sono cuori, mani, occhi e parole, ogni bambino ha voluto fare gli auguri alla mamma a modo suo dedicandole un pensiero ed una traccia di colore.



''Abbiamo voluto realizzare una specie di mostra d’arte come se i bambini fossero protagonisti per un giorno con le loro opere. Sarebbe bello se venissero a vederlo tutti i quanti, ogni figlio e figlia con la propria mamma, l’occasione per una bella camminata insieme per le vie del paese- ci ha detto l'assessore Maria Teresa Colombo- questa volta siamo stati attentissimi ai dettagli perché desideravamo che fosse una sorpresa, così con l’aiuto delle maestre abbiamo fatto realizzare i disegni direttamente a scuola. A loro va tutto il nostro ringraziamento così come a tutti coloro ci hanno dato una mano, come Carlo che ha scansionato i disegni uno ad uno ed ha creato due stupendi striscioni''.



Si è voluto rendere omaggio non solo alle mamme dei bambini delle scuole del territorio, ma a tutte coloro che hanno un figlio sia grande che piccolino. È un bel messaggio di vicinanza alla popolazione che in tempo di pandemia è quanto mai fondamentale. Ormai gli striscioni sono diventati il segno di questo mondo che cambia troppo velocemente, dai cuori dell’andrà tutto bene ai quelli di affetto per chi si vuole bene.



Tutto questo progetto ha un significato ancora maggiore se si pensa che è venuto dalle mamme che compongono il consiglio comunale. ''Essere mamma influisce tantissimo - prosegue l’assessore Colombo - quando ricevo un disegno da mia figlia è bellissimo, mi riempie sempre di orgoglio, bisogna ammetterlo, nell’ideare questa iniziativa è stato inevitabile pensare da mamma''.



Anche il sindaco Alessandra Hofmann è una madre e ci spiega come tutto questo abbia in qualche modo influito sulla sua sensibilità di guardare il mondo. ''Quando sono diventata sindaco nel 2019 sono andata in visita all’asilo, mi hanno mostrato la classe e l’armadietto di mio figlio che l’aveva frequentato molti anni prima. I bambini hanno utilizzato per me un nominativo bellissimo, mi hanno chiamata ''Il sindaco mamma''. E' stato qualcosa di veramente emozionante che mi porto nel cuore: essere mamma è molto speciale''.



In questi giorni ognuno avrà l’occasione di celebrare la propria madre a suo modo, con baci, abbracci, un mazzo di fiori e un piccolo presente. In molti dicono che la festa della mamma è ogni giorno, è quando ci alziamo la mattina e celebriamo la vita, un abbraccio in cui quest’anno il Comune di Monticello ha voluto accogliere tutti quanti, un’occasione per festeggiare e, nonostante le distanze ormai d’obbligo, e restare più vicini che mai.
G.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco