Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 284.079.283
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 16 maggio 2021 alle 17:17

Casatenovo: tre serate per celebrare Dante Alighieri


Venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 maggio a Villa Mariani andrà in scena lo spettacolo "Spirti d'Amore" per celebrare i settecento anni dalla morte di Dante. L'evento è a prenotazione obbligatoria e si terrà nel rispetto di tutte le normative previste per il contenimento della pandemia.



“La Commedia è un libro che tutti dobbiamo leggere.
Non farlo significa privarci del dono più grande che la letteratura può offrirci”.
Jorge Luis Borges



Le parole di Borges rappresentano nel modo migliore la premessa alla scelta della Direttrice Artistica Irene Carossia, nel suo ruolo di drammaturga, di scrivere SPIRTI D’AMORE, spettacolo con il quale il Centro di Ricerca e Sperimentazione Teatrale con la Compagnia Stabile Villa Mariani partecipa alle Celebrazione del sette centenario dantesco.

    Molte sono le porte di accesso a questo mondo straordinario che è la Divina Commedia, gloria della nostra cultura, simbolo stesso nel mondo della perfezione poetica.
    Irene Carossia ha scelto di accompagnare il pubblico nel viaggio del sommo poeta entrando dalla porta dell’Amore, considerando la Commedia una meravigliosa lettera d’Amore, concepita dal protagonista per arrivare ad incontrare la donna amata e celebrata: Beatrice.
In questo travagliato e faticoso percorso attraverso l’Inferno il Purgatorio ed il Paradiso, attraverso i vizi, i peccati, le punizioni, le colpe, ma anche l’espiazione ed il perdono, Dante incontra alcune donne, non molte in verità, e tuttavia fondamentali guide del suo pellegrinare.

Donne alle quali affida sempre la potenza del sentimento, delle quali riconosce il valore e la forza, donne che celebra con versi pieni ed imperituri.
    Nella storia della Letteratura e del Teatro le donne sono da sempre protagoniste; a loro viene affidata la sofferenza, il sentire profondo, il martirio d’amore, l’aspettativa tradita, ma anche la ribellione alle regole e, quindi, la necessaria punizione quale consolidamento della regola.

L’autrice della drammaturgia, Irene Carossia, docente di Storia delle Donne, offre al pubblico la possibilità di ripercorrere il viaggio dantesco accompagnati da quelle donne scelte dal poeta per raccontare il femminino profondo.
Protagoniste, punite o santificate, ma sempre protagoniste nella Commedia delle emozioni più grandi vissute da Dante.

Donne la cui vita, nella realtà storica, è stata sacrificata sullo scacchiere delle scelte, nella tragica coazione a ripetere della storia umana che ha imposta alla vita delle donne il senso della rinunciabilità.

SPIRTI D’AMORE è uno spettacolo misterioso, come misteriosa è l’ispirazione del poeta; magico, come magiche sono le terzine dantesche; appassionato, come il cuore di un uomo che si fa cantore della vita; emozionante, come soltanto l’Arte, il Teatro e la Cultura possono essere.
Un omaggio straordinario alla Divina Commedia che, non a caso, ha ottenuto il Patrocinio dal Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni ed è stato inserito nella programmazione dedicata a Dante Alighieri dal MIBAC (Ministero dei Beni Culturali).

Lo spettacolo è reso ancora più prezioso dai meravigliosi costumi creati dalla costumista Anna Maria Mazzoni, esaltati dalla scenografia inaspettata che conduce il pubblico dentro ad un tempo non tempo e ad uno spazio non spazio.
Perché questo è il senso profondo della Divina Commedia, essere al di là del tempo e dello spazio, ma essere universo della poesia e dell’Amore.
Accanto alla stessa Irene Carossia, drammaturga e regista dello spettacolo ed interprete del ruolo del Femminino Errante, Elia Monti splendido ed emozionante nel ruolo di Dante, la giovane promessa Giulia Leoni, chiamata a rivestire il delicatissimo ruolo di Francesca da Rimini, Alessia Sala perfetta Beatrice, Stefania Venezian splendida Piccarda Donati e Giulia Scaccabarozzi elegante Costanza D’Altavilla.
Uno spettacolo per ricordare il valore immenso della Cultura italiana, dell’Arte e del Teatro.
Uno spettacolo da non perdere!

VENERDI’ 21 MAGGIO ORE 19.30
SABATO 22 MAGGIO ORE 19.30
DOMENICA 23 MAGGIO ORE 16.00

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
340 4652962 /339 1624727/ 039 5988698
promozione@centroteatralevillamariani.eu

Per accedere in teatro è necessario indossare la mascherina
All’ingresso del teatro verrà misurata la temperatura
Alla fine dello spettacolo saranno rese disponibili due uscite
In sala è garantito il distanziamento come da disposizioni, la capienza è ridotta
E’ possibile pagare con il servizio POS

Biglietto € 10

www.centroteatralevillamariani.eu
Centro di Ricerca e Sperimentazione Teatrale Villa Mariani
Polo Teatrale ed Espositivo/Parco delle Sculture
Via Don Carlo Buttafava, 54 - Casatenovo (LC)
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco