Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 277.331.857
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 01 giugno 2021 alle 15:25

Garbagnate: mancano loculi al cimitero. Si estumulano 27 salme con le risorse Covid

Nuovi loculi al cimitero, liberando quelli già impegnati. L'amministrazione comunale di Garbagnate Monastero ha approvato lo stanziamento di 40.000 euro, risorse ricevute dal Comune da utilizzare in relazione a questioni Covid, per poter creare una maggiore disponibilità di spazi al camposanto.

"Quest'inverno, con il prolungarsi della pandemia, io e il consigliere Fumagalli abbiamo compiuto una verifica sulla situazione al cimitero - ha spiegato il consigliere Enrico Bonfanti - Ci siamo trovati di fronte al fatto che c'erano solo pochi loculi disponibili. Nel primo lotto, quello più vecchio, circa il 60-65% degli stessi è impegnato per concessioni perpetue. Per noi voleva dire tenere impegnato più di metà settore con morti che hanno la possibilità di rimanere per tutto il tempo che vogliono".
A causa delle concessioni perpetue che in passato venivano concesse ai cittadini defunti, gran parte degli spazi sono impegnati. Il Comune però prova a invertire la rotta. "Dal ministero degli interni e della salute, è arrivata a tutti i comuni una circolare con cui ci invitavano a tenere funzionanti i cimiteri, avendo anche una certa disponibilità di loculi liberi. Ci siamo chiesti se potevamo intervenire sui loculi con concessione perpetua - ha proseguito Bonfanti - Abbiamo preso in considerazione i loculi impegnati da più di 45 anni, che ci sembrava un periodo di tempo consono. Il dottor Claudio Ministeri ci ha dato il consenso e siamo andati avanti con l'idea, cercando di capire se era possibile intervenire, prendere i morti e metterli negli ossari".

Il cimitero di Garbagnate Monastero in località Brongio

I consiglieri hanno affisso su questi loculi un foglio chiedendo ai parenti dei defunti di prendere contatti con il Comune, che avrebbe reso loro noto il piano da attuare. "Abbiamo invitato 32 parenti a contattarci: abbiamo trovato la totalità degli assensi, esclusi tre defunti che hanno parenti introvabili e due persone che non erano d'accordo perchè non volevano andare contro la volontà dei loro parenti" ha aggiunto il consigliere. In totale sono 27 salme che andrebbero estumulate. "Succederà verso fine anno: la stagione estiva non è ideale per la procedura e poi occorre tenere esposti i documenti sull'albo pretorio per 90 giorni".
Per fare quest'operazione verranno utilizzati 40.000 euro del fondo Covid.

Sulla mancanza di spazi è intervenuto anche il sindaco Mauro Colombo. "Abbiamo messo 250.000 euro sui nuovi loculi per il prossimo anno, ma con questa occasione cerchiamo di avere a disposizione una serie di loculi già verso la fine dell'anno o l'inizio del prossimo. L'idea era quella di avere una sicurezza del numero di loculi per arrivare al 2022".
Per poter proseguire con questo progetto, l'amministrazione ha avviato una variazione di bilancio, che comprende anche altre voci. "Dopo aver usato l'avanzo libero e sapendo che abbiamo in incasso alcune entrate in conto capitale, abbiamo deciso di fare una variazione di bilancio - ha motivato il primo cittadini - Con un avanzo di 240.000 euro, sostenuto da cassa e quindi reale, facciamo la variazione di 40.000 euro per il cimitero con l'avanzo delle risorse Covid, mentre mettiamo 55.000 euro sul passaggio protetto sulla via per Molteno e 95.0000 euro per le asfaltature. Con un attento progetto, vogliamo intervenire per dare sicurezza alle strade". La minoranza ha deciso di astenersi sulla variazione.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco