Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.896.114
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 10 giugno 2021 alle 11:15

Casatenovo: il Fumagalli saluta le prof.sse Guglielmo e Rigamonti, arrivate alla pensione

Con la chiusura dell'anno scolastico l'istituto Graziella Fumagalli di Casatenovo perde due colonne portanti: dal primo settembre infatti la vicepreside Letteria Guglielmo e la professoressa Manuela Rigamonti si godranno la meritata pensione. Durante l'ultimo giorno di lezione le due docenti hanno salutato i colleghi nel giardino della scuola e hanno ringraziato il dirigente scolastico Renzo Izzi e i presenti per gli anni passati insieme. La vicepreside è riuscita a stento a contenere l'emozione e ha ringraziato tutti i presenti.

Il dirigente Renzo Izzi fra le professoresse Guglielmo (a sinistra) e Rigamonti

"Fin dalla mattina sono venuti tanti ragazzi a salutarmi. E' stata una giornata emotivamente molto intensa. Mi dispiace tanto lasciare, ma dal primo settembre la mia vita cambierà radicalmente. Ora inizia una nuova fase - ha dichiarato Guglielmo. - Il mestiere dell'insegnate è una missione. Essere un docente significa essere empatici, mettersi continuamente in gioco, migliorare per far migliorare i tuoi alunni, cercare di rimanere giovani, aggiornarsi. Ho iniziato tanti anni fa in un'azienda, ma mi sono accorta che non volevo lavorare con i numeri, ma con le persone". Guglielmo ha insegnato per dieci anni al Fumagalli e ha deciso per attitudine di specializzarsi sul sostegno. "Sentirò sicuramente la mancanza del Fumagalli dove ho insegnato per dieci anni, mi mancheranno soprattutto i miei alunni che, in tanti anni, mi hanno lasciato soprattutto bei ricordi".
La professoressa Rigamonti, docente di Lettere, ha già le idee chiare per il suo immediato futuro: una nuova laurea in teologia. Nel suo percorso lavorativo Rigamonti ha attraversato ogni ordine e grado scolastico. Dopo quattordici anni nella scuola materna, la docente è passata alle elementari e alle medie per poi concludere alle superiori. Nel mezzo una laurea e sette anni alle medie per adulti nel carcere di Como. "Ogni esperienza mi ha arricchito in modo diverso. Con i bambini mi sono divertita, mentre con gli adulti mi sono messa in gioco. Ho dovuto adeguare il mio linguaggio e le mie lezioni a seconda del tipo di scuola. L'ultimo anno in didattica a distanza è stato davvero faticoso, ma si impara anche da queste nuove esperienze".
Come la vicepreside anche la prof.ssa Rigamonti ha insegnato per dieci anni al Fumagalli di Casatenovo. "Di questa mia ultima avventura lavorativa mi porto via tanti ricordi. Ho sempre avuto un rapporto molto costruttivo con i ragazzi e con i colleghi, sempre molto propositivi. Sono affascinata dall'idea di una scuola fatta insieme, da alunni e insegnanti. Il docente deve sapere mettere al centro non se stesso, ma i ragazzi come parte attiva e costruttiva della lezione. Non è facile, ma non impossibile".
Beniamino Valeriano
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco