Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.923.222
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 16 giugno 2021 alle 12:07

Oggiono: Ville Aperte si farà, previsto percorso dantesco in città

La città di Oggiono entrerà a far parte dell'edizione 2021 di Ville Aperte in Brianza. Si tratta di una conferma, dopo l'edizione dello scorso anno dedicata "alla scoperta dell'Oggiono Napoleonica". La manifestazione culturale del settembre prossimo punterà invece a valorizzare la figura di Dante, in occasione del 700esimo anniversario della morte del poeta.

«Quest'anno il tema proposto sarà "E quindi uscimmo a riveder le stelle"» ha spiegato l'assessore alla Cultura Giovanni Corti aggiungendo «nel 700esimo anniversario della morte e dopo quanto successo con la pandemia, sono parole che ben si addicono e spiegano la voglia di riprendere e di tornare a fare iniziative».

Diverse le associazioni oggionesi che si sono mostrate interessate di fronte al progetto, manifestando anche la disponibilità a contribuire all'organizzazione: Clerici Vagantes, Brianza Nostra, Università del Monte di Brianza, Circolo Culturale Tenchio, Arcao, Palazzo Prina e Oggiono per l'Ambiente.

L'iniziativa si svolgerà nel mese di settembre, pienamente inserita nel calendario della rassegna di "Ville Aperte" che coinvolge l'intera Brianza. Tre saranno i siti oggionesi che si predispongono ad accogliere i visitatori e che riproporranno il percorso dantesco della Divina Commedia: inferno, purgatorio e paradiso.

Le visite guidate inizieranno con l'inferno, in località Lazzaretto luogo che riconduce alla storia della peste e della pestilenza diffusa fra la popolazione. Da lì si proseguirà poi verso il Battistero nel centro città, dove sarà affrontato il tema del purgatorio riscoprendo le vicende dei "santi della peste" raffigurati negli affreschi presenti sia all'interno dello stesso Battistero sia nel polittico di Marco d'Oggiono. Piazza alta, terrazza naturale affacciata sullo scenario del lago e dei monti rappresenterà il paradiso che trova espressione, per l'appunto, nella bellezza del paesaggio. In quest'ultimo luogo un geologo illustrerà le peculiarità del territorio e come è andato formandosi nell'arco dei millenni.

Villa Sironi sarà il quarto sito culturale coinvolto nella manifestazione, anche se con una tematica differente rispetto al percorso dantesco. Presso la storica villa si tornerà a parlare della figura di Napoleone e di Canova. La manifestazione si svolgerà, secondo il calendario attualmente previsto, nei fine settimana del 18 e 19 settembre replicando anche il fine settimana successivo nei giorni del 25 e 26 settembre.

L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco