Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.906.534
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 16 giugno 2021 alle 13:39

Castello B.za: in consiglio il regolamento sui rifiuti e nuovi investimenti

Nella serata di lunedì 14 giugno, in apertura di seduta consigliare, gli amministratori comunali hanno votato alcune modifiche a documenti già approvati in precedenza, durante la riunione dell’aprile scorso. Il sindaco Aldo Riva ha ampiamente illustrato le motivazioni che hanno portato alla revisione di questi documenti. Si tratta di una necessità di rettifica adottata a seguito di alcune circolari emanate dal Mef, Ministero dell’Economia e delle Finanza. Questi documenti hanno precisato in modo più dettagliato come calcolare l’avanzo di amministrazione. Pur non variando dal punto di vista complessivo, sono state ricalcolate le quote dell’avanzo vincolato, ora pari a 83mila euro. Conseguentemente è variato anche l’avanzo disponibile che dopo la rettifica è sceso a 653mila euro. Di fronte al documento correttivo gli esponenti della minoranza in quota Lega hanno espresso voto di astensione.
Il secondo atto posto in votazione ha riguardato una variazione al Bilancio di previsione per l’anno 2022. Le modifiche introdotte hanno comportato l’impiego parziale dell’avanzo di amministrazione vincolato – per circa 26mila euro – al fine di coprire le minori entrate che il comune ha avuto a seguito dell’emergenza sanitaria. Fra questi minori introiti vi sono anche sei mila euro derivanti dalla mancata concessione in utilizzo a soggetti terzi dell’area feste in località Prestabbio. Le modifiche più significative sono state registrate in termini di spesa. Un contributo regionale – pari a 30mila euro – ricevuto dal comune per realizzare opere di messa in sicurezza del territorio, verrà impiegato per la viabilità e per i marciapiedi comunali.




Sono però due bandi con finalità sociali ad aver caratterizzato questa variazione di Bilancio definita dal sindaco Riva «dal fondamento sociale importante». I bandi offriranno l’opportunità alle famiglie brianzollesi di ricevere dei contributi per far fronte a delle spese. Dettagli saranno forniti dall’Amministrazione comunale nelle prossime settimane. Fra le maggiori spese vi è anche l’investimento di sei mila euro per potenziare i collegamenti in rete degli uffici pubblici municipali, oltre che della scuola primaria De Amicis e della biblioteca. Una spesa che «permetterà alla scuola di avere una connessione molto più veloce, sia all’interno che verso l’esterno per i collegamenti a distanza» ha chiarito il primo cittadino. La variazione al Bilancio è stata approvata con il parere positivo dei consiglieri di maggioranza e l’astensione del gruppo consiliare della Lega.
Il punto successivo in discussione ha visto la trattazione di alcune modifiche apportate al regolamento Tari, che norma il funzionamento del servizio e del relativo tributo per lo smaltimento dei rifiuti. Le principali modifiche – introdotte all’aula dal sindaco - hanno riguardato le utenze non domestiche e la produzione di rifiuti speciali gestiti attraverso aziende esterne al servizio. Inoltre, è stata formalizzata la possibilità, per le utenze non domestiche, di uscire dal servizio pubblico per la gestione dei rifiuti solidi urbani. Le modifiche al regolamento sono state approvate all’unanimità da parte dei consiglieri presenti alla seduta.
Al termine della riunione consiliare è stata approvata una variazione a documenti – già adottati in precedenza – riguardanti il “PL Brianzola”. Modifiche derivanti da un «mero errore materiale» ha spiegato il primo cittadino chiarendo le motivazioni di aggiornamento di una tavola allegata agli atti principali che definiscono lo sviluppo edile dell’area.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco